Gossip e frivolezzeSoftware

Ricevere 100mila dollari per hackerare Windows 8.1

windows 8.1

windows 8.1Essere pagati per hackerare un software Microsoft in maniera legale? Il sogno di molti giovani nerd é ora realtà. Microsoft infatti ha lanciato tre programmi il cui obbiettivo é trovare falle nella sicurezza dei propri software ed altri elementi di vulnerabilità. I tre concorsi si chiamano Mitigation Bypass Bounty, BlueHat Bonus for Defense e Internet Explorer 11 Preview Bug Bounty e oltre ad offrire un buon ritorno economico per coloro che risulteranno vincitori costituiscono anche un modo diverso per inviare una propria candidatura a Microsoft e per farsi notare. Vediamoli uno a uno nello specifico.

Mitigation Bypass Bounty ha ad oggetto la ricerca di falle di sicurezza in  Windows 8.1. Il programma mette in palio fino a 100mila dollari per chi segnalerà a Microsoft un nuovo problema in cui le tecnologie di sicurezza ASLR e DEP appositamente sviluppate da Microsoft vengano bypassate.

Blue Hat for Defense é sempre collegato al Mitigation Bypass Bounty e costituisce la parte propositiva dello stesso. Ovvero se nel Mitigation Bypass Bounty si devono ricercare le falle, nel Blue Hat for Defence si devono proporre soluzioni a quelle falle. Anche qui il premio é allettante: 50mila dollari.

Infine offre solo 11mila dollari di premio l’Internet Explorer 11 Preview Bug Bounty che come dice il nome stesso é centrato sulla ricerca di falle nella versione beta di Internet Explorer 11 installata su Windows 8.1.

Tutte e tre i concorsi inizieranno il 26 giugno 2013 e si potrà partecipare recandosi QUI di queste, solamente quella relativa a Internet Explorer 11 ha un termine massimo per l’invio delle segnalazioni, stabilito nel 26 luglio 2013.

Che dire? Sicuramente una bella iniziativa per chi volesse dedicarsi a dar sfoggio alle proprie abilità di pirata informatico in modo legale e retribuito. Allo stesso modo per Microsoft é una ottima opportunità per conoscere nuovi programmatori dotati di talento ai quali magari in futuro offrire ulteriori opportunità di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti