Caricamento in corso...
iPhone

Ecco perchè rimuovere il jack cuffie su iPhone 7 è un’idea brillante

Apple per la prima volta è al centro di una voce massiccia che non ruota attorno all’aggiungere qualcosa, ma in realtà a togliere qualcosa. L’iPhone 7 sarà lanciato senza ciò che molti stanno decidendo all’improvviso essere un ingrediente fondamentale per un moderno smartphone: il jack cuffie da 3,5 mm.

E’ diventata una questione così controversa che è stata avviata una petizione che ha già guadagnato più di 200.000 firme. Va ricordato a questo proposito che Apple non commenta mai prodotti futuri e quindi è una petizione interamente basata su voci e speculazioni.

iphone-audio-jack-informatblog

Eppure queste 200.000 persone sono abbastanza arrabbiate anche solo per il pensiero di perdere il jack cuffie, che hanno firmato un documento per evitare che l’iPhone 7 lo perda, ma parliamone, esso dovrebbe già essere in produzione. Quindi, per cercare di contribuire a calmare i timori di ciò che potrebbe essere l’inevitabile, ecco alcune ragioni molto buone per cui Apple fa bene ad eliminare il jack per le cuffie.

1. E’ così che possono fare più soldi

Apple naturalmente è nel business per far soldi. Ecco perchè i loro adattatori costano una piccola fortuna. Ciò non significa che ogni decisione che prendono si basa unicamente sul fare più soldi. A volte può coincidere con la decisione di fare un prodotto migliore, perché chi vorrebbe comprare qualcosa che è peggio del vecchio modello.

2. Il jack per cuffie è davvero vecchio

C’è il detto: ‘Se non è rotto…’, ma in questo caso è il momento di lasciarlo andare. Il jack cuffie da 3,5 mm è basato su un progetto vecchio 100 anni, il che significa che tutto quello che successivamente viene fatto o collegato a esso, deve aderire a tecnologie elementari. Molte tecnologie sono state considerate ‘universali’, ma alla fine sono state spietatamente piantate in asso. CD, DVD, anche il vinile sono stati in giro per molto tempo prima che venissero gettati in mare al posto di qualcosa di migliore.

3. Il bluetooth è migliore

Affrontiamo l’argomento Bluetooth. Alcuni dicono che Apple fornirà un paio di cuffie Bluetooth di alta qualità con l’iPhone 7 come accessorio aggiuntivo. Bluetooth è da tempo in grado di offrire una qualità audio paragonabile alle cuffie cablate, e risolve anche il disagio logistico di avere un enorme cavo attorno al collo. La durata della batteria non è neanche lontanamente un problema, e infine c’è il costo: allo stato attuale, le cuffie Bluetooth costano un po’ di più, ma al momento le uniche persone che le stanno comprando sono persone disposte a pagare per questa comodità in più che deriva dal possesso di cuffie senza fili. Che cosa dovrebbe succedere? Semplicemente il costo delle cuffie senza fili dovrebbe calare (e sta costantemente scendendo comunque).

4. Le cuffie saranno in grado di fare di più

Allo stato attuale, se volete davvero cuffie potenti o veramente intelligenti allora dovrete acquistarne alcune tra quelle wireless. Come mai? Perché sono alimentate; il jack da 3,5 millimetri non può agire come una fonte di energia come Lightning, USB o Bluetooth. Basta guardare le cuffie Parrot Zik. Sono wireless con una batteria rimovibile, e queste cuffie incorporano la cancellazione del rumore e una app telecomando che offre livelli di personalizzazione audio da capogiro su iPhone o Android.

5. Le cuffie saranno migliori

Forzando tutte le cuffie che lavorano con l’iPhone ad aver bisogno o di una fonte di alimentazione o averne la propria, state immediatamente insistendo su un certo standard di qualità audio. Philips già produce un paio di cuffie che utilizzano il connettore Lightning di iPhone per alimentare un DAC (Digital to Analogue Converter) con conseguente suono migliore. Anche se non tutti sono convinti della tesi della musica ad alta risoluzione, il semplice fatto è che gli altoparlanti e le cuffie alimentate possono suonare meglio.

6. Rende l’impermeabilizzazione veramente facile

Sony ha già dimostrato di poter impermeabilizzare un telefono senza bisogno di abbandonarlo, ma onestamente è ancora un grosso problema. Con il jack cuffie da 3,5 mm si perde uno dei più grandi punti di ingresso dell’acqua o dell’umidità in uno smartphone. Rimane solo la porta Lightning e il diffusore, che sono entrambi notevolmente più piccoli.

7. Tutto ciò è inutile

Apple non è stupida, o almeno speriamo che non lo sia. Si sa che se convincerà le persone ad abbandonare le loro vecchie cuffie dovrà farlo lentamente. Se l’iPhone 7 eliminasse il jack per le cuffie quasi certamente dovrà avere o un paio di cuffie wireless o un adattatore che vi permetterà di usare le vecchie cuffie da 3.5mm. E’ facile capire perché le persone sono infastidite, ma il problema è che ci sono così tanti motivi per chiedere di abolire la presa per le cuffie che onestamente l’argomento di fare soldi sembra quasi secondario. Tuttavia Apple non è la prima a farlo: il produttore di smartphone cinese Oppo effettivamente ha eliminato il jack per le cuffie nel suo ultimo telefono e anche se la critica lo ha trovato strano, non sarà certo una garanzia di insuccesso. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
One comment
  1. Hosting

    A rimetterci, in sostanza, sar come sempre il consumatore , che sar costretto tra adattatori e nuove cuffie a spendere qualcosa in pi senza una ragione valida, perch 1 mm di spessore non fa la differenza e ci benefici tangibili sotto il profilo della qualit non ce ne sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti