AppMercati emergenti

La Russia vieta le app LinkedIn per Android e iOS

Il governo russo continua a rendere difficile per i cittadini del paese di utilizzare LinkedIn, e ora ha assicurato che l’app non è più disponibile nè attraverso l’App Store nè attraverso il Google Play Store.

Questa è una cattiva notizia per i russi che hanno deciso di iscriversi a LinkedIn, ma non deve essere rassicurante sapere che hanno un governo che ama impedire alla gente di comunicare tramite i social network.

russia blocca linkedin

Il New York Times riporta il veto del governo russo su LinkedIn e dice che sia Apple che Google devono rispettarlo.

La gente non pare aver preso bene la notizia: “Le app sono il nuovo modo per fermare la libera espressione”, ha scritto Rebecca MacKinnon di New America.

Google e Apple non hanno esattamente confermato se si piegheranno o meno ai capricci di Putin e co, ma il primo ha detto al New York Times che aderirà alle leggi locali. Apple ha confermato invece di aver avuto tale richiesta direttamente dal governo russo.

Il giornale ha detto che le imprese tecnologiche in genere fanno business in Russia senza preoccuparsi delle regole locali. Ha aggiunto che questa riluttanza a sfidare le cose funziona in entrambi i modi e che il Roskomnadzor, il Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa, si piega raramente in questa direzione.

E’ difficile che la questione passi senza attrito, però. Gli Stati Uniti e la Russia sono impegnati in una sorta di guerra a parole sull’hacking in questo momento, e già nel novembre scorso il governo degli Stati Uniti ha espresso preoccupazione per azioni anti-LinkedIn dal suo rivale di lunga durata. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti