Samsung

Samsung acquisisce LoopPay, un concorrente di Apple Pay

Samsung ha acquisito LoopPay, come annunciato ieri dalle aziende in una dichiarazione. L’acquisizione conferma le voci precedenti che suggerivano che i due stavano lavorando a stretto contatto su un progetto imminente, e suggerisce che Samsung potrebbe fare uso della tecnologia di LoopPay per fare concorrenza ad Apple Pay sui suoi dispositivi futuri.

LoopPay pubblicizza persino la sua soluzione come alternativa ad Apple Pay per i produttori di dispositivi non-Apple, e fa leva sulla sua compatibilità con i sistemi già esistenti presso i rivenditori negli Stati Uniti. La sua tecnologia attualmente funziona utilizzando un telecomando autonomo o un CardCase, che incorpora la tecnologia di pagamento in una custodia protettiva progettata per l’uso con alcuni dei migliori smartphone attualmente disponibili.

samsung-acquisisce-loop-pay-informatblog

Una app LoopPay consente di inserire informazioni e memorizzare carte di pagamento, e il case comunica in modalità wireless con i terminali esistenti tap-to-pay disponibili a commercianti e rivenditori. Funziona imitando la tecnologia a banda magnetica, il che significa che non dovrebbe nemmeno richiedere hardware aggiornato nella maggior parte dei negozi.

I fondatori di LoopPay Will Grayling e George Wallner si uniranno alla divisione Samsung Mobile come parte dell’acquisizione, e sia il talento che la tecnologia della società aiuteranno il produttore di smartphone ad ampliare ulteriormente le sue ambizioni di portafoglio mobile, secondo una dichiarazione del dirigente Samsung JK Shin. Samsung sta mettendo ben in chiaro che l’acquisizione l’aiuterà a produrre la propria soluzione di pagamenti mobili, probabilmente un concorrente diretto di Apple Pay.

“Siamo entusiasti di portare il nostro rapporto con LoopPay al livello successivo, portando ai consumatori una soluzione di pagamenti mobili che non è solo sicura e affidabile, ma anche ampiamente accettata in più luoghi di qualsiasi servizio della concorrenza”, ha aggiunto David Eun, dirigente di Samsung nel comunicato stampa congiunto emesso dalle società.

“Attraverso questo accordo possiamo accelerare sensibilmente i nostri sforzi nel commercio mobile. LoopPay e tutta la squadra hanno rapporti profondi con banche, reti di carte di credito e commercianti che vanno a completare quelli che Samsung ha stabilito nel corso degli anni”.

Nel dicembre dello scorso anno, Re/Code riportò che Samsung era in trattativa con LoopPay per lo sviluppo di un concorrente di Apple Pay. A quel tempo, la disposizione suonava più come una partnership che come un’acquisizione, ma Samsung ha visto chiaramente il vantaggio di portare dentro di sè la società di Boston per favorire i propri interessi.

Samsung si appresta a lanciare il suo dispositivo di punta del 2015, il Samsung Galaxy S6, al MWC di Barcellona il prossimo 1 marzo. E’ possibile che la tecnologia sviluppata in tandem con LoopPay farà capolino assieme al nuovo hardware, anche se i frutti di questa nuova unione potrebbero non essere pronti subito dopo il lancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti