SamsungXiaomi

Samsung combatte Xiaomi con uno smartphone Tizen

Samsung si prepara a rilasciare in India uno smartphone a basso costo alimentato dal sistema operativo Tizen nella fascia di prezzo inferiore a 100 euro, secondo alcuni media locali, per intensificare la concorrenza nel segmento degli smartphone a basso costo di cui si sono appropriati i produttori cinesi.

Il telefono sarà lanciato in India, il terzo più grande mercato smartphone al mondo, entro la fine di gennaio, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Yonhap della Corea del Sud domenica scorsa, citando fonti del settore. Tizen è il sistema operativo di Samsung sviluppato per cercare di ridurre la sua dipendenza da Android e quindi da Google.

android-one-informatblog

Mentre la maggior parte dei dispositivi mobili Samsung eseguono su piattaforma Android, Tizen è stato utilizzato per alimentare alcuni dei suoi dispositivi indossabili, compreso il suo primo SmartWatch.

L’azienda originariamente doveva introdurre il dispositivo all’inizio anno, ma nel giustificare il ritardo del lancio ha affermato che aveva bisogno di più tempo per “migliorare l’ecosistema Tizen. Samsung si rivolge agli utenti smartphone per la prima volta in India, dove ci sono ancora molti utenti di telefonia tradizionale”, ha detto Tom Kang, analista di Contrappunto Research.

Posizionando un telefono a basso prezzo, l’azienda vuole evitare una cannibalizzazione dei suoi tradizionali smartphone Android, ha detto. Il telefono di Samsung con Tizen avrà un aspetto simile a quello dei suoi dispositivi Android, ma le applicazioni disponibili probabilmente potranno variare.

Samsung, una volta considerata forza inarrestabile nell’industria degli smartphone, sta lottando per sopravvivere in questo mercato sempre più competitivo e ciò si riflette nei suoi ultimi guadagni. L’utile operativo della società è sceso del 60% rispetto all’anno precedente a 4.100 miliardi di won coreani (circa 3,20 miliardi di euro) nel terzo trimestre, con gli utili della sua divisione mobile che sono crollati.

Per ripartire, gli analisti dicono che l’azienda deve capitalizzare la rapida crescita della domanda di smartphone di fascia bassa e media nei mercati emergenti. In India, Samsung affronta la doppia minaccia dei produttori cinesi e indiani che realizzano telefoni completi e di buona qualità a basso costo.

Mentre la società è il più grande fornitore di telefonia mobile in India, la sua quota nel mercato degli smartphone nel paese è scesa al 24% nel terzo trimestre, rispetto al 29% del trimestre precedente, secondo International Data Corporation (IDC). “Se vogliono tastare il terreno con questo basso costo telefono basato su Tizen, hanno bisogno di farlo il più presto possibile”, ha detto Kang.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti