Smartwatch

Samsung dice che ci sono più di 1.000 app per i suoi Gear

I dispositivi indossabili non sono ancora decollati tra i consumatori tradizionali. Molte persone semplicemente non vedono utile l’uso di uno smartwatch, ma uno dei motivi potrebbe essere che ci sono anche poche applicazioni, limitando in tal modo ciò che è possibile fare.

Samsung sta per farvi cambiare parere dopo aver rivelato che la sua famiglia Gear di smartwatch adesso ha più di 1.000 applicazioni. Questo punto di riferimento è interessante perché è lo stesso numero di applicazioni che Pebble, rivale di Samsung nel mondo degli smartwatch, sostiene di avere nel suo App Store. Almeno questo era il caso quando il Pebble App Store per iOS fu lanciato nel gennaio di quest’anno.

Un buon numero di applicazioni comunque non necessariamente rende un App Store utile, ma questa notizia da Samsung suggerisce che i suoi dispositivi stanno guadagnando un po’di trazione tra la comunità di sviluppatori. O per lo meno che essi sono almeno alla pari con Pebble, e ciò è importante per far venir voglia di creare applicazioni da altri sviluppatori o aziende.

Ci sono ancora un sacco di motivi per cui gli amanti della tecnologia sono riluttanti ad acquistare uno smartwatch, ma ottenere supporto per più applicazioni e servizi è un passo importante che potrebbe contribuire a conquistare nuovi potenziali clienti. Vale la pena tenere presente però, che non tutte le applicazioni sono supportate da tutti e tre i modelli attualmente disponibili (che ricordiamo essere Galaxy Gear, Gear 2, e Gear 2 Neo).

E’ infine diventato un luogo comune, ma i nuovi prodotti indossabili di Apple e Microsoft potrebbero aiutare a far breccia nel cuore dei consumatori, aumentando così anche le vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti