Samsung

Samsung Galaxy S6 avrà memoria UFS di nuova generazione

Il giornale coreano ETNews ha rilasciato un rapporto che cita una fonte interna di Samsung, la quale afferma che la società utilizzerà una memoria flash NAND di nuova generazione nel prossimo Samsung Galaxy S6. La tecnologia di storage in questione si chiama UFS 2.0, acronimo che sta per Universal Flash Storage.

UFS può raggiungere velocità di trasferimento simile a quella di SSD, ma la sua produzione è a buon mercato come i chip di memoria eMMC. Ma in realtà è tre volte più veloce della memoria eMMC con una velocità di trasferimento fino a 1,2 GB/s. Il consumo energetico è inferiore a quello di eMMC, dunque non porterà a cedimenti di batteria o surriscaldamento. Recenti sviluppi nella tecnologia UFS 2.0 hanno portato il consumo di energia alla metà di eMMC 5.0, dice la fonte.

memoria-samsung-galaxy.s6-informatblog

Lo standard è stabilito sotto l’iniziativa JEDEC (Joint Electron Device Engineering Council) portata avanti da Samsung, Nokia e Micron nel 2007. Anche Toshiba e SK Hynix sono coinvolti nello sviluppo della memoria UFS 2.0. Samsung dovrebbe iniziare la produzione di massa del nuovo storage flash NAND nelle prossime settimane.

Ma Samsung non è l’unica a muoversi in questa direzione. Anche Xiaomi pare stia utilizzando la memoria NAND UFS 2.0 nei suoi prossimi prodotti. Samsung è ben consapevole dei progressi che il suo rivale cinese sta facendo: la società è ora terza dietro a Samsung e Apple in quanto a quote di mercato nel terzo trimestre 2014 secondo il rapporto di IDC, anche se i dati potrebbero cambiare ora che Lenovo finalmente ha formalmente acquisito Motorola.

Samsung sta anche sostituendo lentamente le sue schede SD e microSD con tecnologia UFS all’interno, oltre agli smartphone. Il primo di questi è molto probabile che sia il Samsung Galaxy S6 seguito dal Galaxy Note 5. “UFS sarà un elemento importante i nostri smartphone il prossimo anno. Inizieremo dagli smartphone di punta“, recita la fonte interna di Samsung. “Tuttavia, non possiamo rivelare i dettagli perché il nuovo smartphone di punta del prossimo anno e le sue specifiche non sono state finalizzate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti