LGSamsung

Samsung Galaxy S7 e LG G5 avranno la scansione dell’iride

Il riconoscimento dell’iride è percepito come il prossimo standard di sicurezza che presto troverà la sua strada sui dispositivi mobili. Presto sostituirà la tecnologia di scansione delle impronte digitali attuali, in quanto sempre più aziende adottano funzionalità più sicure di volta in volta.

I rapporti sostengono che Samsung e LG sono le ultime aziende in ordine di tempo che impiegheranno il metodo di scansione dell’iride con l’uscita dei loro futuri modelli di punta: gli utenti dovrebbero aspettarsi di vedere il nuovo standard di sicurezza nei loro prodotti previsti per il rilascio nel 2016.

smartphone-scanner-iride-informatblog

Entrambe le società lavorano sulla tecnologia di riconoscimento dell’iride da un bel po’di tempo, e già alcune speculazioni furono fatte quando Samsung era in procinto di rilasciare il Galaxy S5, e LG il G3. Dato il niente di fatto, le stesse voci tornarono alla ribalta quando Samsung era in procinto di lanciare il phablet Galaxy Note.

La scansione dell’iride è stata recentemente incorporata in un certo numero di smartphone in Asia. Questi includono il cinese Vivo X5 Pro e il giapponese Fujitsu Arrows NX F-04G. Quest’ultimo dispone anche di un display QHD di 5,2 pollici, una memoria RAM da 3GB, spazio di archiviazione da 32GB e processore Qualcomm Snapdragon 810.

Oltre alla tecnologia di riconoscimento dell’iride, il prossimo Samsung Galaxy S7 sarà disponibile con un display con risoluzione maggiore rispetto ai dispositivi di punta della società attuale: dovrebbe avere una strabiliante risoluzione di 2560×1440. C’è anche la speculazione che il futuro Galaxy S7 avrà un display Ultra HD 4K. Tale schermo è una delle caratteristiche che gli utenti possono aspettarsi di vedere sul prossimo Samsung Galaxy Note 5. Quest’ultimo è previsto in uscita nel mese di agosto o settembre di quest’anno.

Il LG G5, da parte sua, sarà caratterizzato da una fotocamera principale da 20 megapixel e lo stesso display 4K del futuro Samsung Galaxy S7. Altre caratteristiche includono la cattura di immagini 3D e ricarica wireless.

La scansione dell’iride funziona attraverso la scansione dell’occhio del proprietario dello smartphone attraverso la fotocamera frontale del dispositivo. L’immagine acquisita viene poi analizzata e confrontata con i dati biometrici memorizzati. Una società specializzata nella tecnologia biometrica è Irience, che guarda caso ha avviato una collaborazione proprio con LG Electronics. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti