Samsung

I Samsung Galaxy S7? Così noiosi che usano la realtà virtuale per distinguersi

Samsung ha rilasciato due nuovi telefoni di punta di questa settimana, i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge. Entrambi sono aggiornamenti rispetto alle versioni S6 dello scorso anno; funzionano più o meno come i loro predecessori, ma con telecamere leggermente migliori, schermi leggermente più luminosi, e un paio di aggiornamenti software minori. Se siete alla ricerca di un nuovo telefono Android, sono probabilmente in cima vostra lista.

Ma non c’è niente che colpisce particolarmente di questi telefoni, che assomigliano ai loro predecessori, e costano altrettanto. E in un mercato mobile sempre più competitivo, come può sperare di Samsung di distinguersi?

Il tipico approccio di Samsung è quello di caricare i suoi telefoni con espedienti e caratteristiche appariscenti di cui nessuno ha davvero bisogno (quanto spesso si utilizza la funzione di video-controllo sull’S6?). Ma questa volta, Samsung sembra finalmente aver capito che i cellulari sono diventati oggetti di uso comune, e ha spostato attenzione a ciò che ruota loro attorno. Dopo telefoni impermeabili, schermi curvi e phablet con stilo, Samsung potrebbe aver trovato un vero e proprio elemento per differenziarsi dalla concorrenza: la realtà virtuale.

samsung-galaxy-s7-noioso-informatblog

Insieme ai Samsung Galaxy S7, l’azienda ha annunciato anche una nuova videocamera a 360 gradi, il Gear 360. Ha anche detto che chiunque preordinari un S7 o S7 Edge riceverà il Gear VR gratis.

Anche se questo può sollevare questioni sulle vendite del Gear VR, suggerisce anche ciò che la società vede come il futuro della telefonia mobile. Samsung ha portato dentro il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, la cui Oculus ha contribuito a progettare il Gear VR, nell’annunciare il lancio del Gear 360 al Mobile World Congress di Barcellona.

Samsung ha ora un’offerta per chiunque sia interessato ad avvicinarsi alla realtà virtuale. Il Gear 360 ha la dimensione di una GoPro fotocamera ed è altrettanto facile da utilizzare; è in grado di registrare video ad alta qualità a 360 gradi ed inviarli via wireless ad uno dei nuovi telefoni di Samsung. Attraverso i telefoni si può anche mandare in streaming il video a 360 gradi su un Gear VR, permettendo a chiunque abbia acquistato un nuovo telefono cellulare Samsung e un Gear VR di creare video condivisibili immersivi con poche pressioni di tasti.

Ad un evento separato tenuto lunedi 22 febbraio, Samsung ha mostrato il suo nuovo showroom di punta nel quartiere Meatpacking di New York. Ha una cabina da DJ, un anfiteatro, installazioni d’arte, un negozio di caffè, una cucina completa di elettrodomestici Samsung, un “salotto” con una TV Samsung a schermo piatto, e file di tavoli allestiti di demo dei suoi telefoni e caschi Gear VR. Lo spazio, chiamato Samsung 837, sarà aperto al pubblico che potrà acquistare i prodotti. L’azienda sembra voler vendere uno stile di vita in cui tutto in futuro è incredibile, fresco, e realizzato da Samsung.

La realtà virtuale sembra essere parte di quel futuro. Samsung produce già alcuni dei migliori televisori e smartphone, così come altri apparecchi, difficili da innovare realmente: TV e telefoni non possono diventare troppo più sottili, e i frigoriferi collegati non possono raffreddare in modo più efficiente. Così Samsung sta aggiungendo la realtà virtuale alla sua offerta di stile di vita elettronico, scommettendo che potrà diventare parte integrante della nostra vita, come altri dispositivi hanno dimostrato.

Samsung non ha annunciato il costo del Gear 360, ma ha detto che dovrebbe essere “alla portata di molte persone.” L’azienda ha detto anche che il Gear 360 sarà rilasciato nel secondo trimestre del 2016.

Mark Zuckerberg pensa che tutti noi indosseremo caschi per la realtà virtuale in futuro. Se avesse ragione, Samsung potrà continuare a produrre buoni telefoni leggermente migliori dei loro predecessori ed entrare nel mercato della realtà virtuale con grande successo, a patto che si possa continuare ad innovare. L’attuale offerta di Samsung è solo marginalmente migliore rispetto a quella di Google in cui si allaccia un telefono al viso e si spera che di non avere il mal di mare, ma se il nuovo Gear 360 si dimostrerà più piacevole e poco costoso come una GoPro, potrebbe avere un vincitore tra le mani. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti