AndroidDati finanziariMicrosoft

Samsung ha pagato 1 miliardo di dollari a Microsoft per Android

Samsung ha pagato a Microsoft 1 miliardo di dollari l’anno scorso in royalties per utilizzare la sua tecnologia sugli smartphone e tablet Android, secondo un documento del tribunale depositato venerdì. Esso mostra anche che Microsoft ha offerto di ridurre i pagamenti a Samsung se svilupperà tablet e telefoni Windows a fianco dei suoi prodotti Android.

L’informazione è venuta alla luce in una causa che Microsoft ha presentato contro Samsung nel mese di agosto. La denuncia originaria è stata in parte oscurata per nascondere le informazioni commerciali riservate, ma il documento di venerdì è pubblico.

Le due società hanno firmato un accordo alla fine del 2011 in cui Samsung ha accettato di pagare royalties a Microsoft per sette anni per l’uso delle sue tecnologie brevettate. Microsoft ha affermato per anni che Android viola i suoi brevetti, e molte altre aziende oltre a Samsung hanno firmato tali accordi. I contratti sono in genere altamente confidenziali, quindi è insolito dare uno sguardo ai numeri dietro di essi.

Secondo la presentazione, per il secondo anno del contratto, che si estendeva luglio 2012 al giugno 2013, Samsung ha dovuto pagare a Microsoft poco più di 1 miliardo di dollari in royalties. L’importo si basa sul numero di dispositivi Android Samsung venduti e sui prezzi da essa praticati per loro. Secondo Microsoft, Samsung ha effettuato il pagamento in ritardo, da qui la querela per recuperare circa 7 milioni di interessi che Samsung deve ancora.

Samsung ha sostenuto che Microsoft ha invalidato l’accordo perché ha comprato Nokia, quindi si è rifiutata di effettuare ulteriori pagamenti per quest’anno e per i prossimi anni. Ciò significherebbe miliardi di mancati introiti per Microsoft. Non sorprende che Microsoft affermi che la sua acquisizione di Nokia non viola l’accordo. Dice che ci sono “disposizioni esplicite” che coprono l’acquisizione di altre società.

L’accordo originale era un accordo di cross-license, il che significa che Samsung è stata d’accordo a concedere in licenza le sue tecnologie a Microsoft. Con l’accordo spezzato, Samsung sta minacciando di citare in giudizio Microsoft per utilizzare la tecnologia della società coreana. Android è stato sviluppato da Google ed è diventato il più popolare sistema operativo smartphone al mondo. Ma Microsoft dice che viola molti dei suoi brevetti, e nel 2010 ha iniziato un programma per raccogliere le royalties dai produttori di dispositivi Android.

Samsung è una delle 25 aziende che pagano Microsoft per utilizzare la sua tecnologia nei prodotti Android. Altre aziende includono HTC, Acer e Barnes & Noble. Gli analisti hanno stimato che Microsoft fa più soldi indirettamente dalla vendita di dispositivi Android di quanto non faccia nel vendere telefoni Windows Phone. “In virtù del programma di licensing Android, circa l’80% degli smartphone basati su Android venduti negli Stati Uniti sono autorizzati ad utilizzare i brevetti di Microsoft,” dice Microsoft nella sua denuncia. Né Samsung né Microsoft hanno risposto alle richieste di commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti