Dati finanziari

Samsung mantiene la corona come re degli smartphone

Le vendite di smartphone possono essere più lente rispetto alla loro crescita folgorante di qualche anno fa, dato che i paesi sviluppati stanno diventando saturi. Ma la domanda rimane alta: i produttori hanno venduto oltre 355 milioni di smartphone nel terzo trimestre di quest’anno, il 6,8% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, secondo quanto comunicato dalla società di ricerche di mercato IDC lo scorso mercoledì. Eppure, quel numero è stato inferiore alle previsioni precedenti, in gran parte a causa delle vendite di iPhone inferiori a quanto stimato e al fatto che molti nuovi dispositivi Android rilasciati durante il periodo sono telefoni costosi che si vendono in volumi bassi.

Samsung ha conquistato il pezzo di torta più grande vendendo oltre 84 milioni di smartphone nei tre mesi terminanti a settembre, con una quota di mercato del 23,8%. Apple è rimasta al numero due, vendendo 48 milioni di iPhone durante lo stesso periodo, ma al contempo ha raccolto i maggiori profitti di qualsiasi altro produttore di smartphone. Samsung e Apple sono i due best seller da anni, e il mercato attuale non mostra alcun segno di cambiamento.

samsung-smartphone-vendite-informatblog

Ma il terzo più grande produttore di smartphone, Huawei, può essere meno familiare per i consumatori occidentali. Più nota per la vendita di apparecchiature per le telecomunicazioni, ha venduto 26,5 milioni di smartphone nel trimestre battendo i suoi compagni cinesi Lenovo (che ha acquisito il marchio Motorola) e Xiaomi per il secondo trimestre consecutivo.

Di tutti i principali produttori di smartphone, le vendite di Huawei sono quelle cresciute più velocemente, ben il 60,9%, rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. L’azienda è un gigante emergente nel mondo degli smartphone, grazie alla sua forza nel suo paese d’origine, la Cina. Nell’ultimo trimestre Huawei si è piazzata in testa alle classifiche delle quote di mercato in Cina per la prima volta. In realtà, Huawei potrebbe diventare la prima società cinese di smartphone a vendere 100 milioni di smartphone in un anno solare.

E la crescita di Huawei non è stata alimentato esclusivamente dai telefoni a buon mercato, che guidano la maggior parte delle sue vendite di smartphone in particolare nei mercati emergenti. Le vendite dei suoi telefoni di gamma medio-alta, tra cui l’Honor 6 Plus (che costa circa 400 euro) e Ascend P8 (circa 500 euro) sono cresciute del 25% rispetto allo scorso anno, secondo i dati comunicati dalla società.

Una anomalia alla crescita di Huawei è che non ha quasi nessuna presenza negli Stati Uniti. Ma anche questo sta cominciando a cambiare: Huawei ha collaborato con Google per sviluppare il Nexus 6P, che è andato in vendita all’inizio di questo mese ed è promosso da Google online e tramite spot televisivi. Come Samsung e Apple, i due leader di mercato, Huawei progetta i suoi propri processori. I suoi rivali cinesi di solito acquistano processori da produttori come Qualcomm e MediaTek: ciò aggiunge del costo al totale dei materiali e può rendere più difficile per Xiaomi e Lenovo competere sul prezzo.

Uno degli aspetti principali del rapporto IDC è che i telefoni di fascia alta che i consumatori americani tendono a comprare, come il Samsung Galaxy S6, sono sempre più cari e “oltre il punto di spesa massimo dei consumatori”, che è stato fissato a 500 dollari, perché sempre più consumatori nei mercati maturi stanno comprando i telefoni a rate o sotto contratto. Apple rimane un’anomalia, avendo venduto il 22% in più di iPhone rispetto allo scorso anno mantenendo i prezzi alti.

Quale compagnia beneficia di questa tendenza? Huawei, naturalmente, con i suoi dispositivi premium come il Nexus 6P in vendita al prezzo di 499 dollari, proprio al limite di quello che IDC considera come il punto massimo di spesa dei consumatori. Huawei potrebbe non essere vicina a superare Apple o Samsung, ma guida chiaramente il resto del mercato.

Classifica dei produttori di smartphone nel terzo trimestre

  • 1.) Samsung: 84,5 milioni di telefoni (+6,1% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa), 23,9% quota di mercato globale.
  • 2.) Apple: 48 milioni di telefoni, (+22,2%), 13,5% quota di mercato globale
  • 3.) Huawei: 26,5 milioni di telefoni (+60,9%), 7,5% quota di mercato globale
  • 4.) Lenovo: 18,8 milioni di telefoni (+ 11,1%), 5,3% quota di mercato globale
  • 5.) Xiaomi: 18,3 milioni di telefoni (+5,6%), 5,2% quota di mercato globale

(Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti