Guide

GUIDA alle migliori SD, schede di memoria piccole a grandi prestazioni

sd card

Le Secure Digital (in acronimo meglio conosciute come SD) sono schede di memoria idonee a contenere in formato digitale un’enorme mole di informazioni, che vengono immagazzinate all’interno di memorie flash.  Le dimensioni delle cards DS sono davvero contenute (addirittura nel formato micro, parliamo di misure pari a circa 11 x 15 x 1 mm) ma hanno capacità davvero elevate, seconde solo alle CompactFlash.

La memoria è di massa statica, vale a dire che non si corre il rischio della perdita di dati nell’eventualità di assenza di alimentazione elettrica. Oggi la maggior parte dei personal computer, smartphone, notebook, fotocamere digitali e in genere apparecchiature elettroniche di piccola dimensione, sono già equipaggiati con appositi lettori per la fruizione immediata di tali schede di memoria.

Caratteristiche da considerare in una SD

Formati e funzioni delle SD cards

La memoria flash di cui sono costituite le cards SD ha il compito di leggere e scrivere dati. Grazie a queste potenzialità, la memoria flash è in grado di assicurare velocità e affidabilità nel schede di memoria sdtrasferimento di dati. Le cards SDHD, ulteriormente, rappresentano il massimo in termini di prestazioni di velocità. Molti utenti, di fronte a una card SD, si chiedono come orientare la card all’interno del dispositivo elettronico. A tal proposito le cards di forma rettangolare presentano una piccola spunta nell’angolo a destra che indica, per l’appunto, il verso da prendere come riferimento per l’inserimento. Sul fronte della piccola scheda, poi, oltre all’indicazione della marca, troviamo informazioni sulla quantità di dati che essa può contenere.

Come già accennato, le micro SD si caratterizzano per essere le più piccole oggi sul mercato (la prima comparve col nome di TransFlash) ma, in generale, le cards “più grandi” sono 32 x 24mm e 2,1 mm di spessore, mentre le mini SD raggiungono le dimensioni di 21,5 x 20 x 1,4 mm. Se stiamo inserendo la SD in un computer o in un notebook che già dispone di uno slot per le cards, dobbiamo adeguarci al formato già montato; viceversa se dobbiamo acquistare ex novo uno slot per cards SD, ci sarà utile un lettore del tipo “4 in 1” in modo da non precluderci l’utilizzo di nessuna tipologia. Chiaramente gli slot con maggiore capacità di alloggio sono meno economici ma rappresentano il massimo della versatilità.

Dimensioni e velocità delle cards SD

La capienza delle cards SD – espressa in bytes – è veramente notevole e diversificata. Si va dalle SD di 2 GB fino a quelle di 64 GB. Quale scegliere? Ancora una volta dipende dal taglio massimo che il nostro dispositivo elettronico può contenere. Una delle prestazioni maggiormente richieste a una SD – come del resto già emerso nella lettura di questa guida – è la velocità di trasferimento dati. Se una card SD aggiunge il dettaglio 2.0, allora significa che sono di classe 2 e trasferiscono dati ad una velocità di 2 MB/s; se si aggiunge 10.0 allora siamo di fronte a un’eccezionale card che trasferisce dati da 10 MB in un secondo! Quando siamo di fronte a una scheda SDXD (Secure Digital eXtended Capacity) significa che la capacità è a partire da 32 GB fino a 2 TB e la velocità è estremamente performante.

Come e quando usare una SD?

Conoscere bene gli utilizzi che se ne vogliono fare serve a individuare la card delle prestazioni, della capacità e della velocità giusta, poiché anche il prezzo è a variabile. Ciò dipende anche se dobbiamo usarla in una fotocamera digitale piuttosto che su un notebook o un tablet. Gli hardware che possono utilizzare le SD sono vari e si va dai più tradizionali – come quelli menzionati – fino alle moderne e innovative stampanti che visualizzano il contenuto e permettono di scegliere direttamente cosa stampare.

quale sd scegliereUno degli inconvenienti a cui si può andare incontro con una card SD è la smagnetizzazione, ma anche l’aggressione da parte di un virus con conseguente perdita di dati. Bisogna tener presente che questi inconvenienti sono ineliminabili e fanno parte di quelle possibilità non controllabili che possono compromettere l’esito di un lavoro, la perdita di informazioni importanti per la professione ma anche per la famiglia.

Le cards SD e le micro SD sono più usate rispetto alle Compact Flash (CF) anch’esse schede di memoria allo stato solido, ma con uno spessore maggiore che va da 3 a 5 mm. Mentre le cards SD sono utilizzabili pressoché su tutti i dispositivi, le CF sono maggiormente indicate per le fotocamere digitali. In generale bisogna sempre controllare il tipo di alloggio: ad esempio, la  struttura di alcune cards SD e micro SD richiede un attacco USB.

Perchè acquistare una SD card

Oggi, praticamente, non si può più fare a meno di una SD, sia per questioni professionali sia se si utilizzano i dispositivi per hobby e divertimento. Oramai tutti i dispositivi elettronici (cellulari,navigatori, notebook, fotocamere, ecc) hanno l’alloggio per SD. Basti pensare a quanto siano comode, in ufficio, per trasferire dati da un computer a un altro dispositivo e viceversa! O dopo una serata tra amici, dopo aver scattato molte foto e girato video in compagnia, si possono trasferire in modo immediato da un cellulare all’altro! Esse poi, sono utili anche per espandere le memorie e immagazzinare sempre più dati venendo incontro a esigenze sempre più complesse e sopravvenute. Basti pensare che fino a non molto tempo fa un cellulare serviva per conservare numeri e messaggi, mentre ora può immagazzinare foto, video, e-mail, documenti, musica e altri file. Come faremmo senza una SD card?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti