Samsung

Seconda possibilità per il capo della divisione mobile Samsung

Il capo della divisione mobile di Samsung Electronics e co-CEO Jong-Kyun Shin manterrà il suo posto nonostante le recenti flessioni del business degli smartphone della società, secondo quanto annunciato in via ufficiale da Samsung nell’annuncio di riassestamento societario.

Ci sono state alcune speculazioni che Shin sarebbe potuto eventualmente essere estromesso dal ruolo di CEO a causa del tonfo nel business dei cellulari di Samsung nel secondo e terzo trimestre. Il profitto del terzo trimestre di Samsung è caduto del 60% a circa 3,9 miliardi di dollari (3,12 miliardi di euro), il più basso in tre anni, a causa della crescente concorrenza di società cinesi tra cui Xiaomi nel segmento di fascia bassa, e del rivale storico Apple nel segmento di mercato di fascia alta.

“Il presidente e co-CEO JK Shin ha contribuito in modo sostanziale a far diventare Samsung Electronics l’azienda numero 1 del mobile a livello globale” ha detto a ZDNet Corea June Lee, responsabile della comunicazione presso il Future Strategy Office di Samsung, durante l’annuncio ufficiale di Samsung sui rimpasti di CEO e presidente presso i quartier generali della società a Seoul. “Crediamo che adesso avrà la possibilità di tentare un nuovo balzo in avanti in questo nuovo ambiente”.

capo-samsung-informatblog

Samsung ha un totale di 55 società affiliate, ognuna con il proprio amministratore delegato, con l’eccezione di Samsung Electronics, che ha tre co-amministratori delegati – Shin per i cellulari, BK Yoon per l’elettronica di consumo, e Kwon Oh-hyun per i semiconduttori – con numerosi altri presidenti sotto la loro supervisione.

La scorsa settimana, Shin ha accompagnato il vice presidente e erede di Samsung Jay Y Lee in un viaggio in Giappone per controllare le operazioni, probabilmente a causa della diminuzione della quota di mercato, che molti letto come un segno che il vertice ha ancora piena fiducia nel capo della divisione cellulare e nella sua leadership.

Il presidente di Samsung Lee Kun-hee, 72 anni, è attualmente ricoverato in ospedale a seguito di un infarto avuto a maggio, e questo è stato il primo riassetto annuale sotto la supervisione di suo figlio Jay Y. Lee. Molti osservatori del mercato locali hanno letto tale riassetto come un segno che il giovane Lee sceglierà la stabilità per ora piuttosto che un possibile cambiamento di leadership radicale che si potrà verificare tra qualche tempo. “La deferenza di Jay Y. Lee verso il padre e l’unità di ristrutturazione in corso hanno fatto optare i vertici di Samsung per la stabilità”, ha detto un dirigente di Samsung che non vuole essere nominato.

Samsung è al centro di un piano di ristrutturazione di gruppo per razionalizzare le sue attività e concentrarsi su elettronica, finanza, e costruzioni. Di recente ha annunciato che venderà la sua attività di difesa per 1,7 miliardi di dollari alla connazionale Hanwha. Dopo la IPO del suo affiliato Samsung SDS il mese scorso, farà lo stesso con Cheil Industries, la holding de facto del gruppo, per garantire denaro per pagare la tassa di successione del giovane Lee, che sarà di circa 5 miliardi di dollari.

Sul fatto che il giovane Lee sarà il presidente ufficiale del più grande conglomerato di tutti i tempi della Corea del Sud, June Lee, responsabile della comunicazione di Samsung, ha detto, “Considerando il ricovero del presidente, non è opportuno discutere di questo fatto in questo momento”.

Nel frattempo, Samsung ha annunciato che sta “pensando a come migliorare” il Media Solution Center della compagnia (MSC), il suo contenuto e il software. Hong Won-Pyo, che ha guidato MSC, è stato ora nominato capo della strategia di marketing globale, e il ruolo di guida è adesso vacante. Il gigante tecnologico della Corea del Sud ha negato le speculazioni secondo le quali starebbe progettando di sciogliere MSC del tutto, suggerendo una possibile riorganizzazione della divisione. Assistenza sanitaria mobile e impresa avranno priorità su MSC, hanno detto fonti direttamente coinvolte nella materia.

Samsung ha anche promosso Kim Hyun-suk, responsabile del business TV di Samsung sotto la divisione elettronica di consumo, a presidente da vice presidente, per contribuire al consolidamento del nono posto della società nella quota di mercato globale delle TV. Insieme con il co-CEO Yoon, il quale sta conducendo l’azienda nella preparazione di TV LCD QD per il prossimo anno.

Jun Young-hyun è stato promosso a capo settore delle memorie di Samsung grazie al ruolo fondamentale che ha avuto nei profitti operativi elevati della società per il 2014 nel campo dei semiconduttori – 2,1 miliardi di dollari nel terzo trimestre – e avrà il compito di assicurare al gigante tecnologico della Corea del Sud il primo posto nel settore, ha detto a ZDNet Corea il portavoce Samsung. Una seconda serie di riassetto dirigenziale di medio livello è attesa a breve, ha concluso il portavoce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti