Blackberry

Il secondo smartphone Android di Blackberry sarà presentato al MWC 2016

Il secondo smartphone Android di BlackBerry potrebbe essere presentato al MWC 2016 la prossima settimana a Barcellona, ​​secondo un nuovo rapporto. La società nel mese di dicembre aveva infatti accennato a un altro lancio di un telefono Android nel 2016.

Il nuovo rapporto aggiunge che il presunto secondo smartphone Android di BlackBerry ha nome in codice “Vienna“, e avrà un prezzo inferiore a quello dello smartphone Priv. Non è stata ancora fornita nessuna data per il lancio.

blackberry-android-informatblog

Per ricapitolare, il BlackBerry Vienna è stato visto in alcune immagini trapelate a novembre e ha dimostrato che la società può abbandonare il design con la slider per il suo secondo telefono Android optando per la sua iconica tastiera fisica, precedentemente vista su vari telefoni BlackBerry. La parte anteriore del telefono ospita il display e la tastiera fisica sottostante, mentre la parte posteriore include la fotocamera con flash; i tasti fisici per il volume sono posizionati sul pannello di destra mentre il tasto di accesione è sul lato sinistro.

Da notare che il BlackBerry Priv aveva nome in codice “Venice” prima del lancio. Il CEO di BlackBerry John Chen al CES all’inizio di quest’anno aveva indicato che la società avrebbe potuto lanciare un altro smartphone Android nel 2016, destinato alla fascia media del mercato. Chen tuttavia ha anche suggerito non uno ma due telefoni con in esecuzione il sistema operativo Android di Google.

Naturalmente, come per tutte le voci e fughe di notizie, vi consigliamo di prendere le informazioni sul BlackBerry Vienna con un pizzico di buon senso, in quanto la società non ha ancora fatto alcun annuncio sul suo nuovo smartphone Android e la credibilità delle fonti non può essere verificata in modo indipendente. Cosa ne pensate della svolta verso Android di Blackberry? Pensate che possa minare la sua integrità o è l’unico modo per sopravvivere in un mercato così agguerrito? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti