Caricamento in corso...
Dati finanziari

La divisione smartphone di Samsung risorge grazie al Galaxy S7

Samsung ha pubblicato i suoi dati preliminari per il secondo trimestre del 2016, i quali indicano che il suo utile operativo è cresciuto di circa il 17% rispetto all’anno precedente a 8,1 trilioni di won (poco meno di 7 miliardi di euro), il livello più alto in circa due anni. I ricavi nel frattempo probabilmente sono aumentati di circa il 3%, a circa 50 trilioni di won (40 miliardi di euro). Diamo uno sguardo ai fattori che probabilmente hanno portato a questi risultati.

Gli ultimi smartphone di punta di Samsung, ossia il Galaxy S7 e S7 Edge, sono probabilmente stati il più grande fattore nella crescita degli utili. Entrambi i dispositivi hanno raccolto il plauso della critica, e la domanda è stata forte: IBK Securities stima che Samsung ha venduto circa 16 milioni di unità nel corso del trimestre. Anche il prezzo medio di vendita potrebbe anche aver visto un aumento, dato che la domanda è stata sbilanciata verso il più costoso S7 Edge.

samsung-galaxy-s7-profitti-informatblog

Lo schermo curvo del Samsung Galaxy S7 Edge offre una differenziazione significativa rispetto agli altri telefoni di punta sul mercato, e ciò ha permesso a Samsung di tenere costante il suo prezzo di 829 euro anche quasi quattro mesi dopo il lancio. In confronto, il rivale Apple in qualche modo è insolitamente ricorso a promozioni per alcuni dei suoi cellulari, compreso l’iPhone 6S.

Sulla base dei risultati preliminari, i margini operativi di Samsung sembrano essere aumentati di circa 200 punti base anno su anno, a circa il 16,2%. Questo è avvenuto nonostante il fatto che la sua unità di semiconduttori, storicamente una divisione ad alto margine per l’azienda, attualmente debba affrontare alcuni venti contrari (ne parleremo in seguito).

Mentre i prezzi medi superiori degli smartphone sono certamente un fattore di espansione dei margini trainante, ci potrebbero anche essere alcuni miglioramenti nei costi: la forte domanda per i nuovi modelli di punta e la relativa debolezza di Apple potrebbe aver permesso a Samsung di tagliare costi di commercializzazione e di marketing.

Ci potrebbero anche essere alcuni miglioramenti produttivi: quando Samsung ha lanciato per la prima volta i suoi telefoni a schermo curvo nel 2015, l’azienda ha durato fatica a soddisfare la domanda a causa di potenziali problemi di rendimento. Tuttavia, i problemi di produzione sono stati risolti quest’anno, aiutando dunque i margini.

E’ possibile che il business dei componenti di Samsung abbia avuto un trimestre più difficoltoso, a causa del calo dei prezzi e una più debole prospettiva globale per i dispositivi informatici. Gartner prevede che il mercato dei PC (compresi i dispositivi ultra-mobili) diminuirà di circa il 2% quest’anno, mentre le vendite di smartphone sono proiettati a crescere di soltanto circa il 7%, ponendo fine a diversi anni di crescita a doppia cifra. I ricavi della vendita di memorie DRAM di Samsung potrebbero quindi rimanere sotto pressione in mezzo a una forte offerta sul mercato, mentre la sua unità di display LCD deve affrontare la concorrenza dei rivali cinesi e taiwanesi.

Tuttavia, questo potrebbe essere parzialmente compensato da forti vendite di display OLED, che Samsung fornisce a sempre più aziende al di fuori del suo business mobile, e a prodotti di memoria a valore aggiunto, come SSD V-NAND. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti