Caricamento in corso...
SamsungSony

Crisi Smartphone, Sony e Samsung licenziano 300 dipendenti

Sony e Samsung hanno licenziato ciascune circa 150 dirigenti in India a seguito di rallentamento delle vendite nel paese negli ultimi due mesi e una maggiore concorrenza da parte di aziende cinesi che sta erodendo le loro quote di mercato smartphone.

Sony India ha offerto il pensionamento volontario a tutta la squadra che lavora sugli smartphone perchè la società giapponese vuole diminuire la sua presenza in questo business, mentre Samsung India, il più grande venditore di telefoni cellulari nel paese, ha chiesto ai dirigenti di medio livello dei reparti marketing e post-vendita presso i suoi uffici regionali di lasciare volontariamente, nel tentativo di tagliare i costi. La notizia è giunta da quattro dirigenti del settore, che hanno chiesto l’anonimato.

Sony India non è riuscita a crescere come voleva nel business degli smartphone dopo l’uscita della capogruppo dai modelli entry-level, a causa di una forte concorrenza nella fascia alta di Apple, Samsung e marchi cinesi, e il rallentamento generale delle vendite. La quota di Sony in India nel mercato degli smartphone è scesa a 1% dal 6-7% di due anni fa, secondo alcuni rapporti.

samsung-sony-licenziamento-informatblog

Sony India è ora in via di ridimensionamento delle infrastrutture del business mobile che aveva creato attraverso i canali e le regioni, e ciò ha portato ai tagli alla forza lavoro. Il produttore di smartphone si concentrerà ora sul segmento superiore del mercato e prevede di vendere online attraverso propri negozi esclusivi e grandi rivenditori selezionati.

“Il business mobile sarà leggero per Sony in India e la divisione TV gestirà il business. L’azienda sta riprendendo le sue scorte nei negozi multimarca e sta compensando i rivenditori”, ha detto un dirigente.

Un portavoce di Sony India ha confermato che la società ha offerto il pensionamento ad un numero imprecisato di lavoratori a tempo indeterminato nella sua divisione smartphone, al fine di ottimizzare le risorse a seguito di un cambiamento nella strategia di focalizzazione sul segmento di fascia alta piuttosto che fare tanto volume e poco margine nella fascia bassa. Sony si concentrerà “sulla costruzione di una base di business stabile in questa regione che va avanti razionalizzando le nostre operazioni alla ricerca di una maggiore efficienza”, ha detto il portavoce, aggiungendo che i consumatori continueranno ad avere un facile accesso ai suoi prodotti.

Da parte sua Samsung, che nel paese vende il Galaxy S6 Edge e il Galaxy Note 5, aveva licenziato circa 250 dipendenti poco tempo fa e ora ha tagliato posti nei reparti marketing e supporto alle vendite, che erano specifici per ogni canale. “Ad alcuni dipendenti è stato offerto un pacchetto di buonuscita a titolo di risarcimento, mentre ad altri è stato chiesto di lasciare il lavoro, adducendo motivi come l’inflazione minore nei titoli di viaggio”, ha detto uno dei dirigenti.

Un partner commerciale di alto livello ha detto che il presidente di Samsung India HC Hong aveva informato i concessionari in occasione del recente Consumer Electronics Show di Las Vegas di una crescita della società inferiore al previsto nel 2015 e di misure di riduzione dei costi, compresa appunto la riduzione del numero di dipendenti.

Un portavoce di Samsung Southwest Asia ha detto che le informazioni sui licenziamenti non sono corrette. “Abbiamo fatto tali cambiamenti organizzativi in ​​dicembre o gennaio”, ha detto. Un alto dirigente dell’industria ha detto che alcune delle recenti uscite sono ancora parte del processo che Samsung aveva iniziato nel mese di ottobre. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti