Smartwatch

Lo SmartWatch di Samsung si lascia il telefono alle spalle

Indossate il Samsung Gear S o il Sony SmartWatch 3 se volete fare una corsetta sulla spiaggia o un giro in bici senza portarvi dietro il vostro grosso smartphone.

Una delle frustrazioni più comuni con i primi smartwatch è rendersi conto di quanto poco si possa fare senza il telefono a supporto. Certo, lo smartphone ce l’avete con voi la maggior parte del tempo, ma a volte volete lasciarlo a casa. Il Samsung Gear S e il Sony SmartWatch 3 devono ancora stare vicini a un telefono Android per un sacco di cose, ma entrambi fanno tanto da soli rispetto ad altri smartwatch.

Samsung Gear S

Il Gear S non è l’unico SmartWatch che vi informa su nuovi messaggi, aggiornamenti di Facebook e meteo. E non è il solo ad avere una sveglia, riprodurre musica e app per l’esercizio fisico e la salute.

samsung-gear-s-informatblog

Quindi cos’è che che rende questo orologio speciale? La connettività cellulare. Altri smartwatch utilizzano una connessione wireless Bluetooth collegata al telefono per ricevere chiamate, inviare messaggi ed eseguire altre attività. Il Gear S può fare tutto questo da solo.

L’orologio ha un proprio numero di telefono. Quando il telefono si trova nelle vicinanze, le chiamate e i messaggi dall’orologio passeranno attraverso il telefono e useranno il vostro numero normale. Quando vi allontanate, è ancora possibile avere chiamate, messaggi e altre notifiche trasmesse all’orologio. Ma le chiamate effettuate e i messaggi inviati dall’orologio saranno col numero di telefono dell’orologio.

Si può usare l’app Navigator per ottenere indicazioni stradali, anche alcune caratteristiche come il reinstradamento quando si sbaglia strada o le vibrazioni non funzionano senza il telefono nelle vicinanze. Molti smartwatch sono imprecisi come fitness tracker, ma con il GPS integrato il Samsung Gear S è in grado di monitorare con maggiore precisione quanto si esegue. L’orologio ha una tastiera touch con piccoli tasti; è goffa da utilizzare, ma è possibile anche dettare messaggi vocali. L’orologio può anche riprodurre musica memorizzata sul dispositivo o in streaming attraverso il servizio gratuito Milk di Samsung.

Sony SmartWatch 3

Il Sony SmartWatch 3 si unisce al Gear S nell’avere il GPS integrato, cosa che molti smartwatch ancora non hanno. Almeno tre app in esecuzione – iFit, RunKeeper e My Tracks – usano il GPS dell’orologio e funzionano senza un telefono associato. Come con il Gear S, lo smartwatch di Sony è abbastanza preciso in contesti normali di navigazione GPS, ed è molto meglio di molti orologi che si basano unicamente sul sensore di accelerometro.

È inoltre possibile riprodurre la musica memorizzata sul dispositivo, anche se l’orologio non ha un altoparlante, quindi è necessario un auricolare Bluetooth. (Detto questo, la riproduzione di musica offline è comune anche in altri orologi). Spiacenti, il Sony SmartWatch 3 non ha servizio cellulare, quindi non è possibile effettuare o ricevere chiamate o sms, prendere appunti o utilizzare le mappe a meno che non teniate il vostro smartphone in tasca o nella borsa.

… e l’Apple Watch?

Gli utenti iPhone dovranno attendere fino ad aprile per vedere quali funzioni stand-alone saranno incluse nello smartwatch di Apple. Quelli usciti finora tipicamente funzionano solo con i telefoni Android. Ma se avete un telefono Android, gli orologi di Samsung e Sony spiccano tra le molte scelte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti