Android

Sony aiuterà Google a migliorare la qualità audio di Android O

Google ha appena annunciato Android O e ha rivelato un primo elenco di funzionalità e modifiche che gli utenti dovrebbero cominciare a vedere sui loro smartphone dal prossimo autunno.

Android O non sembra sconvolgente in questa fase iniziale, ma tra i bocconcini sorprendenti c’è il lavoro che i partner Android stanno facendo per contribuire a migliorare il sistema operativo. Ad esempio, un portavoce di Google ha detto che Sony Mobile ha “contribuito a oltre 30 miglioramenti delle funzionalità e 250 correzioni di bug”.

Fra le priorità di Sony sembra esserci aiutare Android a diventare una piattaforma migliore dal punto di vista della risoluzione audio. O almeno qualcosa di simile, e sostanzialmente meglio di quello che fa Bluetooth al momento.

sony audio per android o

Sony ha contribuito alla sua tecnologia di codifica audio wireless LDAC per Android O. LDAC è in grado di trasferire molti più dati tramite Bluetooth – fino ad un bitrate di 990kbps – di ciò che è in genere possibile da smartphone. Ecco cosa dice Sony sulla tecnologia:

“A differenza di altre tecnologie di codifica compatibili Bluetooth come SBC, LDAC opera senza sotto-conversione dei contenuti audio ad alta risoluzione, e consente di trasmettere circa tre volte più dati rispetto ad altre tecnologie su una rete wireless Bluetooth con una qualità audio senza precedenti, per mezzo di una codifica efficiente e un’ottimizzazione dei pacchetti.”

ldac grafico

LDAC è già incorporato nei lettore Sony Walkman costosi, nelle cuffie di fascia alta wireless (come l’eccellente MDR-1000x con cancellazione del rumore), negli altoparlanti senza fili, e negli smartphone Xperia. Ma ora altri produttori di smartphone Android saranno in grado di trasferire audio in modalità wireless utilizzando LDAC per altoparlanti e cuffie che hanno tale tecnologia inclusa.

Questo sta a beneficio principalmente dei prodotti di Sony in questo momento, dato che nessun altro usa LDAC e probabilmente dovrà pagare una tassa di licenza per includerlo in casse o cuffie senza fili. Ma sarà gratis da integrare nei dispositivi mobili, in quanto Google ha confermato che LDAC è ora parte del codice di base Android.

LDAC sarà importante per la maggior parte dei consumatori che ascolta musica su un altoparlante Bluetooth da meno di 100 euro? No. Ma, visto che i servizi musicali continuano a spingere verso streaming ad alta risoluzione senza perdita (come Spotify sta facendo in questo momento), questo genere di cose aiuterà gli audiofili ad avere un audio molto migliore senza dover collegare il jack per cuffie – se il loro telefono lo ha.

Ciò sarà ancora necessario per un vero ascolto 96 kHz a 24 bit, ma è un grosso passo avanti fino a che il Bluetooth 5 non sarà disponibile.(Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti