Caricamento in corso...
Realtà virtuale

Sony, evento stampa PlayStation VR fissato per il 15 marzo

A poche settimane di distanza prima che i primi esemplari di Oculus Rift e HTC Vive entrino nei salotti degli acquirenti, Sony sta inviando comunicati e inviti per un evento speciale per mostrare la PlayStation VR, che si terrà il 15 marzo a San Francisco.

L’evento si svolgerà durante la Game Developers Conference 2016 e inizierà alle 14:00 ora locale seguita da un paio d’ore di demo. L’anno scorso, Sony utilizzò questo evento per dare aggiornamenti sulla sua Playstation VR, che allora si chiamava ancora “Project Morpheus“.

Ci sono ancora una discreta quantità di cose che non sappiamo prima della versione finale, tra cui ad esempio prezzo e data di uscita. Sony non ha ancora detto niente sulle specifiche, ma la società ha fatto riferimento alla prima metà del 2016 come una probabile data di uscita del dispositivo. In termini di prezzo, Bloomberg ha citato il capo di Playstation Andrew House il quale ha affermato che il dispositivo potrebbe avere un prezzo come una “nuova console di gioco”.

sony-playstation-vr-presentazione-informatblog

Il prezzo potrebbe probabilmente essere la cosa principale che salterà fuori da questo evento. L’Oculus Rift costerà 599 dollari e l’HTC Vive costerà 799 dollari; c’è quindi diverso margine di manovra per Sony, per rilasciare una soluzione più accessibile.

Un fattore importante è che molte delle periferiche necessarie per Playstation VR sono già sul mercato da un po’ e non sono così costose. E’ anche interessante notare che le attuali versioni del dispositivo siedono un gradino sotto Rift e Vive in termini di risoluzione, ma saranno guidate dalla PS4 che potrebbe servire come una risorsa importante.

La PS4 è un grande vantaggio per Playstation VR in molti modi, perché ci sono già 36 milioni di PS4 in questo momento che sono compatibili con il nuovo dispositivo per la realtà virtuale. Sony ha anche già il vantaggio di controllare un ecosistema che i giocatori di console conoscono alla perfezione da decenni. Sony possiede sia il casco che il cervello, e questo sarà un punto di svolta per i consumatori che non dovranno preoccuparsi se il loro impianto specifico sarà in grado di supportare giochi particolarmente esigenti per la realtà virtuale. D’altra parte, questo sarà anche un fattore limitante per gli sviluppatori che veramente vogliono spingere i limiti della realtà virtuale in mancanza di espandibilità della PS4.

Sarà interessante vedere ciò che Sony rivelerà alla manifestazione e quali funzioni/titoli/specifiche sposteranno l’attenzione dei consumatori verso il nuovo dispositivo per la realtà virtuale. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti