PS4

Sony inizierà gli imballaggi di PS4 per la Cina entro dicembre

Sony prevede di avviare l’imballaggio delle nuove PS4 per il mercato cinese entro dicembre, per cercare di entrare nel mercato della nazione più popolosa del mondo dopo la fine di un divieto di 14 anni sulle console. Sony vuole confezionare 200.000 console ogni anno, secondo fonti risalenti addiruttura al governo cinese. Masaki Tsukakoshi, un portavoce di Sony di Tokyo, ha confermato l’autenticità del documento ma ha affermato che la produzione reale potrebbe differire.

L’area dei videogiochi è una delle poche luci per Sony, che si sta dirigendo verso la sua sesta perdita annuale in sette anni, nonostante la vendita di oltre 10 milioni di unità della sua console PlayStation 4. Microsoft per contro ha già iniziato a vendere la sua Xbox One in Cina, con una gamma limitata di titoli a causa delle restrizioni del governo.

ps4-cina-informatblog

“C’è la possibilità di far bene in Cina con la PS4”, ha dichiarato Atul Goyal, un analista di Jefferies Group LLC. con sede a Singapore. “Ma resta da vedere se il rialzo sarà grande o piccolo”. Sony ha detto che ha accettato di formare due venture con Shanghai Oriental Pearl Group per iniziare a costruire e vendere le console dopo che la Cina ha tolto il divieto. Sony avrà una quota del 70% in una venture per la produzione di hardware e il 49% per software e network. Tsukakoshi di Sony ha detto di non aver ancora rivelato la data di uscita della PS4 in Cina.

La rivale: Xbox One di Microsoft

L’accordo per la vendita di PS4 è stato realizzato in luglio e pubblicato sul sito web della zona di libero scambio nel mese di agosto. E’ stato approvato dal governo cinese ma non è stata rivelata la data di approvazione. Microsoft ha iniziato a vendere la sua Xbox One il mese scorso in 4.000 punti vendita, battendo Nintendo e Sony per diventare la prima grande azienda che vende console in Cina.

“Le console per videogiochi sono molto costose sia dal punto di vista hardware che del software”, ha detto Serkan Toto, il fondatore di Kantan Games. “La maggior parte dei giocatori di console cinesi che possono permetterselo hanno già una console.”

Il mese scorso Sony ha detto che segnalerà una perdita per l’intero esercizio 2014 di 230 miliardi di yen (quasi 2 miliardi di euro), a causa del business degli smartphone vacillante. Ciò limita le opzioni per l’amministratore delegato Kazuo Hirai, che ha lavorato per rilanciare Sony sottolineando il declino per la domanda nei campi di intrattenimento, console e dispositivi mobili.

Sony prevede di aumentare i profitti nell’area del gaming basato su cloud attraverso la creazione di un servizio di streaming di massa simile a Netflix. Il PlayStation Network ha più di 50 milioni di utenti attivi e il suo servizio PlayStation Now è disponibile in Nord America per lo streaming di contenuti su dispositivi Sony tra cui i televisori Bravia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti