PS4Xbox One

Sony risponde all’invito di Microsoft sul multiplayer cross-platform

Microsoft ha annunciato all’inizio di questa settimana che prevede di consentire ai giocatori Xbox One di giocare contro i giocatori PS4 e PC. Il gigante del software sta aprendo la sua piattaforma agli sviluppatori per scegliere se sosterranno o meno il gioco cross-network, ma ciò richiederà anche che Sony debba sostenerlo sul suo PlayStation Network. L’azienda giapponese ha ora risposto all’invito di Microsoft, confermando che potrebbe essere aperta a questa idea.

PlayStation ha sostenuto il gioco cross-platform con i PC per parecchi giochi, a cominciare da Final Fantasy 11 su PS2 e PC nel 2002″, osserva un comunicato di Sony a GameSpot. “Saremmo felici di parlare con alcuni editori o sviluppatori che sono interessati al gioco cross-platform”.

sony-risponde-microsoft-informatblog

La risposta di Sony non affronta direttamente se lavorerebbe con Microsoft e gli sviluppatori per abilitare il supporto per Xbox One contro PS4, ma è chiaro che la società sarà in ascolto verso gli sviluppatori che sono interessati al gioco cross-network. In entrambi i casi, Sony avrebbe potuto scegliere di rimanere in silenzio, dunque una risposta è un segno incoraggiante. Il sogno di vedere i giocatori Xbox che giocano contro i giocatori PS4 potrebbe finalmente diventare una realtà.

E’ ancora troppo presto per dire quanti sviluppatori opteranno per la nuova strategia cross-network di Microsoft. Rocket League sarà uno dei primi titoli che supporteranno il gioco cross-network, ma potrebbe essere necessario aspettare fino all’E3 del mese di giugno per sentir parlare di altri giochi.

Sony dice che sostiene il gioco cross-platform tra PlayStation e PC da più di 10 anni, ma qualsiasi mossa per collegare l’Xbox alla PlayStation sarebbe una prima sia per l’azienda giapponese che per Microsoft. Cosa ne pensate di questa stramba idea del gioco cross-platform tra le console dell’ultima generazione? Pensate che possa portare innovazione o appiattire il mercato? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto! (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti