Dati finanziari

Sony aumenta la previsione di perdita a 1,64 miliardi di euro

Il gigante giapponese dell’elettronica Sony ha detto lo scorso mercoledì che dovrebbe registrare una perdita per oltre 2 miliardi di dollari per l’anno fiscale, quasi cinque volte quello le che previsioni in precedenza avevano stimato, esponendo segni di grave difficoltà nella sua unità mobile.

Sony ha affermato che la perdita di 230 miliardi di yen (corrispondenti a 1,64 miliardi di euro) per l’anno fiscale che termina a Marzo – a fronte di una proiezione precedente di 50 miliardi di yen (corrispondenti a 357 milioni di euro) – è più profonda del previsto a causa di una crescita ridotta nel suo segmento mobile, prima fiorente. Le perdite supplementari provengono da una svalutazione trimestrale sul valore dell’unità di circa 180 miliardi di yen (corrispondenti a 1,2 miliardi di euro). Sony ha anche detto che non avrebbe pagato il dividendo per l’anno in corso.

In un comunicato stampa, Sony ha detto che si concentrerà più sui suoi telefoni di fascia alta e taglierà il numero di telefoni di fascia media e bassa. Ha anche detto che avrebbe cambiato la strategia per la divisione. Kazuo Hirai, presidente e amministratore delegato di Sony, ha detto in una conferenza stampa Mercoledì che la società avrebbe tagliato la forza lavoro della divisione del 15%, corrispondente a circa 1.000 lavoratori.

“Abbiamo dovuto fare alcuni cambiamenti nella nostra gestione a medio termine, a causa di forte concorrenza sul mercato,” ha detto. “Abbiamo dovuto fare cambiamenti nella nostra strategia. Concentreremo le nostre risorse di gestione sui paesi e regioni in cui possiamo aspettarci alto profitto, e rivedremo la nostra strategia, se vedremo basso profitto o bassa crescita in alcune regioni o paesi”.

L’anno scorso, la divisione mobile di Sony è stata la sua più redditizia, ma le vendite sono cadute in quanto la concorrenza di rivali asiatici negli smartphone di fascia media si è intensificata. Per esempio, in Cina, il più grande mercato smartphone al mondo, aziende come Huawei e Xiaomi sono diventate dominanti. Per i dispositivi di fascia alta, Apple e Samsung sono rivali agguerriti. Gli analisti hanno detto che il nuovo smartphone di Sony Xperia Z3 potrebbe dover lottare più del previsto perché la sua uscita è coincisa con l’annuncio di iPhone 6 di Apple.

“I cambiamenti sono così drammatici in questo mercato, in termini di prodotto, prezzo e servizi”, ha dichiarato Hirai riferendosi al mercato mobile. “Dobbiamo guardare con attenzione la situazione e cercare di modellare l’organizzazione in modo da poter reagire a questi cambiamenti.” Altri invece sono stati positivi sull’unità mobile di Sony, dicendo che un piano più modesto volto a mercati più forti come il Giappone, potrebbe avere successo. “Questa sembra essere la fine per Sony come uno dei principali attori nel campo dell’elettronica di consumo”, ha dichiarato Pelham Smithers, amministratore delegato di Pelham Smithers Associates a Londra.

Nel mese di luglio, Sony ha detto che i suoi smartphone di fascia media non avevano venduto nemmeno in mercati emergenti come invece era previsto, e ha tagliato le previsioni di vendita smartphone a 43 milioni dai 50 milioni che pensava di vendere inizialmente. “Crediamo che il business mobile sia uno dei nostri core business, insieme al gioco e all’imaging”, ha dichiarato Hirai. “Continueremo a fare affari in questo grande mercato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti