Caricamento in corso...
Sony

Sony Xperia X, presentata la nuova linea al MWC 2016

La gamma Sony Xperia ha sempre avuto design accattivanti, e il nuovo trio di dispositivi annunciati al MWC 2016 non fa eccezione. I Sony Xperia X, Xperia X Performance, e Xperia XA hanno tutti gli stessi telai e frontali in vetro arrotondati che sono le caratteristiche degli smartphone di Sony, con lo Xperia XA (quello con le caratteristiche meno di punta dei tre) che introduce un particolare display praticamente senza cornici.

Il pregio principale dei due dispositivi di fascia alta, i Sony Xperia X e X Performance, è una fotocamera 23 megapixel con la nuova tecnologia che Sony chiama “autofocus ibrido predittivo“. Ciò significa che i telefoni saranno effettivamente in grado di tracciare oggetti in movimento e prevedere dove andranno, regolando la messa a fuoco al volo per catturare il movimento senza sfocature. E’ una grande pretesa, e dovremo aspettare per vedere se Sony la offrirà davvero, ma i segnali sono promettenti.

sony-xperia-x-informatblog

L’anno scorso, con la gamma Sony Xperia Z5, la società è riuscita a mettere su uno smartphone le migliori fotocamere possibili, anche con un software pigro. Lo Xperia XA, nel frattempo, si accontenta di una fotocamera posteriore da 13 megapixel e una fotocamera frontale da 8 megapixel.

In termini di specifiche, il Sony Xperia X Performance è il più rapido del gruppo, con un processore Qualcomm Snapdragon 820. Lo Xperia X, nel frattempo, ha un processore Snapdragon 650, mentre lo Xperia XA un processore MediaTek MT6755. Ci sono 3GB di RAM nei modelli X e X Performance, mentre lo Xperia XA ne ha 2. Tutti e tre i telefoni cellulari hanno schermi da 5 pollici: il Sony Xperia XA ha un display 720p, mentre le versioni Xperia X e Xperia X Performance aumentano questo valore fino a 1080p. Entrambi questi due modelli di fascia superiore hanno anche pulsanti di alimentazione ovali con sensore di impronte digitali integrato, identici a quelli visti sul più recente Z5S. Il modello Xperia XA ha invece lo stesso pulsante circolare di alimentazione (senza un sensore di impronte digitali), che abbiamo visto sui modelli Xperia più anziani.

Tutti e tre i dispositivi usciranno con il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, con Sony che promette la consueta durata della batteria fino a due giorni. L’azienda ha anche stretto una collaborazione con una società californiana di nome Qnovo che sviluppa una tecnologia di ricarica adattiva. Grazie ad essa Sony dice che i telefoni potranno ottenere “fino a due volte la normale durata della batteria”. Come con le telecamere, dovremo aspettare e vedere se queste affermazioni saranno all’altezza dei test della vita reale.

E anche se tutti e tre gli smartphone hanno familiarità con lo stile Xperia, ci sono alcune piccole differenze. Il Sony Xperia X Performance, il modello di fascia più alta, ha un posteriore in metallo spazzolato (è anche impermeabile, a differenza degli altri due), mentre il Sony Xperia XA, il modello di fascia più bassa, ha quelle cornici super-sottili. Tutti e tre hanno un’ottima estetica ma lo Xperia XA potrebbe essere il più bello pur essendo il meno potente: il suo display sembra davvero ottimo.

Non c’è ancora un prezzo annunciato per questi dispositivi, ma a giudicare da queste prime impressioni, saranno una gradita aggiunta alla gamma Xperia. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti