Skype

Spotify supera Skype, è lei la startup europea più preziosa

Il servizio svedese di streaming musicale Spotify ha confermato di aver superato il traguardo dei 100 milioni di utenti attivi mensili, ad un tasso di crescita di 1,8 milioni di nuovi utenti ogni mese.

Secondo Spotify, il 30% dei suoi utenti sono membri paganti e il servizio ha raggiunto una crescita dell’80% dei ricavi, in aumento fino a quasi 2 miliardi di euro. Le sue perdite sono aumentate nel periodo di oltre il 10%, mettendo in discussione gli utenti gratuiti e se davvero vale la pena tenerli.

Spotify ha recentemente superato Skype come startup più prezioso d’Europa, con una stima di circa 8,5 miliardi di euro, secondo la banca di investimento tecnologica GP Bullhound. Spotify fu lanciato nel 2008 e rapidamente ha dimostrato di essere un degno concorrente e rivale dei servizi che offrono musica scaricabile, come iTunes, attraverso i servizi di abbonamento a pagamento. Quando fu lanciato, iTunes era il re del settore. Ma le cose sono cambiate da allora: Spotify è cresciuto fino a diventare il più grande servizio di streaming musicale in tutto il mondo, trovandosi ad affrontare la concorrenza importante di Apple Music.

spotify-skype-informatblog

Spotify attualmente offre due tipi di account per gli utenti. Un account gratuito permette all’utente di creare playlist, riprodurle in modo casuale, e ascoltare la musica con buona qualità con numero limitato di salti tra le tracce. Per gli utenti a pagamento, offre una modalità offline per l’ascolto senza WiFi o rete dati, la possibilità di scaricare la musica preferita, la riproduzione di qualsiasi traccia dalla playlist, con un numero illimitato di salti tra le tracce.

Il numero di vantaggi offerti da Spotify per gli utenti paganti sono più che sufficienti a guidare ogni individuo a spendere qualcosa per l’account premium. Se i vantaggi non convincessero gli utenti ad abbonarsi, una prova di settimana o 3 mesi di abbonamento a 0,99 euro sicuramente lo faranno!

Dato che la connettività a Internet è sempre più dappertutto ogni giorno che passa e l’ascolto di musica si sta spostando sempre più verso i servizi di streaming online, Spotify è sulla strada giusta per approfittare di tali opportunità. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti