Caricamento in corso...
Altri accessori

Superbook, e gli smartphone Android diventano computer

Gli smartphone di oggi sono incredibilmente potenti, possono eseguire app per la produttività e giochi che sarebbero stati impossibile anche su computer desktop in piena regola non molto tempo fa. Il problema è che la dimensione dei loro display e il touchscreen non è sempre il modo migliore per sfruttare tutta la loro potenza. Il nuovo Superbook di Andromium è stato progettato per risolvere la situazione, dando ad uno smartphone Android uno schermo da 11.6 pollici, una tastiera full-size e un trackpad.

I precursori di Andromium

Andromium non è la prima società che tenta di sfruttare la potenza di uno smartphone per fornire la capacità di elaborazione di un computer portatile.

Motorola Atrix 4G

Nel 2011, Motorola introdusse il suo smartphone Atrix 4G, che poteva essere utilizzato come motore per un PC portatile attraverso l’uso di una docking station esterna.

Nexdock

Più di recente, una startup con sede in California ha presentato un sistema per dare ai telefoni Windows 10 la forma di un computer portatile: la campagna di crowdfunding di successo per Nexdock si è conclusa all’inizio di quest’anno, ma il sistema non è ancora in vendita.

superbook andromium informatblog

Il precedente tentativo di Andromium

Andromium ha fatto il suo primo tentativo di una workstation pienamente funzionante basata su un telefono nel 2014. Inserito in un telefono compatibile MHL, ha dato agli utenti la possibilità di collegare un monitor esterno, una tastiera e un mouse.

Anche se aveva del potenziale, agli utenti a quanto pare non interessava collegare diverse periferiche tramite un groviglio di cavi USB e HDMI, e l’Andromium Dock non ha mai raggiunto i suoi obiettivi.

Il secondo tentativo: l’Andromium Superbook

Per il suo secondo tentativo, Andromium ha abbandonato le varie periferiche e cavi e ha confezionato il tutto in un guscio di un computer portatile da 900 grammi che si connette a uno smartphone Android tramite un unico cavo USB. Il “computer portatile” Superbook racchiude un display LCD da 11,6 pollici con risoluzione 1366 x 768, e una tastiera dimensioni complete con trackpad.

Requisiti del Superbook

Anche se aiuta, non è necessario avere uno smartphone di punta per usare il Superbook. E’possibile collegare un qualunque telefono tramite un USB-C o un cavo micro USB a condizione che:

  • il telefono supporti la connessione USB-OTG
  • usi Android 5.0 (o più recente)
  • abbia 1,5 GB di RAM
  • abbia un processore dual-core
  • abbia 25 MB di spazio libero

Caratteristiche tecniche

C’è una batteria interna la quale, ricaricando il un telefono collegato, permette oltre 8 ore di lavoro. L’app Andromium OS consente funzionalità desktop tra cui il cursore del mouse, i tasti di scelta rapida, il funzionamento a pieno schermo delle app del Play Store, e la piena compatibilità con la suite Microsoft Office. L’azienda sottolinea anche che ogni volta che si aggiorna lo smartphone, si aggiorna anche il computer.

Disponibilità e prezzi

Finora, il progetto Superbook ha raccolto più di 700 mila dollari su Kickstarter, superando tranquillamente l’iniziale obiettivo di 50.000 con ancora diversi giorni rimanenti.

Il Superbook di base, che comprende un computer portatile color oro, un cavo USB-OTG e l’adattatore da parete, costa soltanto 99 dollari, ma spendendone 159 avrete in dotazione un Superbook nei colori blu o oro, una base per smartphone universale e un caricatore da muro. Se tutto andrà secondo i piani, le vendite dovrebbero iniziare nel febbraio 2017.

(Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti