Altri accessori

SuperSpeedUSB scambio dati ad alta velocitá

SuperSpeedUSBAnche lo standard USB supporterà velocità di trasferimento pari a 10 Gbit/s, andando ad eguagliare la porta Thunderbolt, tecnologia sviluppata da Apple, che in questi anni ha faticato ad imporsi come standard di trasferimento dati. La nuova tecnologia, che permetterà uno scambio dati più veloci, sarà un upgrade dell’attuale USB 3.0. I nuovi cavi dovranno avere un programma di certificazione per poter sfruttare i 10 Gbit/s. È possibile ottenere questi risultati con gli stessi cavi che sono in commercio, gestendo meglio la risorsa energetica e con una migliore programmazione della scheda di supporto. Ma la novità più interessante degli SuperSpeedUSB (così verrà chiamato il nuovo sandard USB) sembra essere la USB Power Delivery o PD1.0, tecnologia che renderà possibile il trasferimento in cascata dell’alimentazione e dei dati.

Le potenzialità di questo prodotto sono state mostrate all’ultimo CES di Las Vegas, collegando in sequenza, con questa nuova tecnologia, un portatile a due monitor esterni, collegando ad uno di essi anche una pen drive. Conclusione: il portatile è stato in grado di autoalimentarsi da uno dei display dotato di PD1.0, di gestire entrambi i display e leggere il contenuto della pen drive.

Con la tecnologia Thunderbolt sarebbe anche possibile implementare una cosa del genere: basti pensare che quando si collega un Mac ad uno schermo Thunderbolt venduto da Apple, vengono trasmessi i segnali video, audio e di tutte le periferiche che vengono collegate al monitor. La vera colpa di Apple è quella di creare ottimi prodotti ma che vengono immessi nel mercato a prezzi esosi. Basti pensare che un cavo Thunderbolt costa circa 50€, mentre per acquistare un hard disk con suddetta tecnologia, bisogna considerare una spesa minima di 200€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti