Software

Tagliato il costo di Windows 8.1 per competere con Android e Chrome OS

In questo momento, è difficile vedere un dispositivo con a bordo Windows 8.1 che costi quanto un tablet Android o un Chromebook. Questo perchè Microsoft per il rilascio del proprio sistema operativo, richiede 50 dollari ogni copia mentre Google rilascia i suoi sistemi operativi (Android e Chrome OS) in maniera del tutto gratuita. Per cercare di competere anche su questa fascia di dispositivi, Microsoft ha deciso di tagliare il costo delle copie di Windows date agli OEM del 70%, facendole passare da 50 a 15 dollari.

Windows 8.1

Già da questa politica si vede che Microsoft e Google hanno due modi diversi di porsi sul mercato: l’intento di Google infatti è quello di vendere più servizi possibili e per far ciò occorre la conquista del maggior numero di utenti possibile; al contrario Microsoft, desidera non solo arrivare a quanti più utenti possibile ma anche a guadagnarci sul software, ovvero facendo pagare agli OEM la copia di Windows che poi essi aggiungeranno al costo finale del prodotto.

[divider]

La situazione di Windows 8.1 è simile a quella di Windows XP

Questo taglio di prezzi, che avverrà solo per i dispositivi Windows 8.1 dal costo inferiore ai 250 dollari, non è dettato dal cambio di mentalità di Microsoft ma invece dalla consapevolezza che i concorrenti (Google) stanno guadagnando sempre più utenti con i propri prodotti. Se ricordate, successe la stessa cosa con Windows XP e il taglio che ebbero le sue copie sui netbook, in quanto stava insorgendo la minaccia di netbook dotati di sistema operativo Linux.

VIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti