Software

Teamviewer: siamo ancora in pericolo?

Qualche giorno fa, il database di Teamviewer è stato hackerato e reso pubblico ad un gruppo di pirati presenti in Cina. Questo database è stato decifrato e conteneva account, password e log delle varie connessioni effettuate (con probabile password in aggiunta).

Il programma è tutt’ora considerato un pericolo per la privacy, specialmente se abbiamo un account nel sito di Teamviewer: è da lì che in effetti è iniziato tutto il guaio. Se invece abbiamo sempre avuto un accesso al software senza account, siamo molto probabilmente al sicuro… questo se naturalmente qualcuno con un account s’è connesso con noi in passato, facendo così trapelare le informazioni dell’ID e della password.

teamviewer pericolo privacy password

Insomma, un completo pericolo di trovarci con il pc controllato a distanza da un malintenzionato. Ma prima di passare alla disinstallazione del programma, pensiamoci a fondo: possiamo ancora usare Teamviewer con meno rischi o eliminarli del tutto con pochi semplici Click.

Se avete un account Teamviewer

Per prima cosa cambiate password, poi aggiornate Teamviewer. Da poco tempo hanno aggiunto un controllo a doppio passaggio che necessita l’intervento aggiunto d’un altro dispositivo, che naturalmente non può essere preso sotto controllo da una banda di pirati digitali. Questo nuovo tipo d’accesso (specificatamente chiamato a due fattori) è molto più sicuro.

Se non avete un account Teamviewer

Potete sistemare un pulsante che accende o spegne il programma. Basta andare nelle opzioni attraverso il menù Extra, andando poi per Avanzate. Di lì troverete una scelta chiamata Controllo accesso. Potete sia personalizzarlo che indicare precisamente che il programma rifiuterà tutte le connessioni in entrata. Potete fare questo anche se avete un account, dato che da quel momento in poi Teamviewer rifiuterà semplicemente di funzionare a tutti quelli che vogliono entrare.

Ovviamente se avete bisogno di connettervi, ricordatevi di passare sempre per lo stesso percorso e cambiare la scelta in “Accesso completo”. In questo modo sarete sempre al sicuro dai pirati che hanno

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti