Altri produttoriLGNews

Le tendenze smartphone del 2015 secondo il CES

Il CES non è mai stato una vetrina per i nuovi smartphone, ma presenta sempre diversi annunci interessanti che mettono in risalto le grandi tendenze per i prossimi 12 mesi. Anche quest’anno non ha fatto eccezione: i produttori di smartphone stanno lottando per convincere la gente a passare ai nuovi modelli per via delle nuove, favolose funzionalità che presentano. Essi infatti offriranno miglioramenti significativi tra cui potenti processori, schermi migliori e macchine fotografiche avanzate, come visto al CES 2015.

Diamo un’occhiata a ciò che alcuni produttori di dispositivi stanno combinando, iniziando da LG, che non rinuncia sull’idea degli smartphone curvi con il lancio dell’LG G Flex 2, curvo dall’alto verso il basso. È interessante notare che LG ha diminuito la dimensione dello schermo da 6 a 5,5 pollici, mentre allo stesso tempo ha aumentato la risoluzione a 1080p. Esso mira a diventare lo smartphone più ergonomico e comodo da usare. Tuttavia, il Samsung Galaxy Note Edge con il suo lato curvo è più utile: permette agli utenti di accedere e vedere più informazioni e funzionalità accanto alla schermata principale.

ces-2015-smartphone-informatblog

In realtà, il team responsabile del progetto del display di LG ha mostrato uno schermo laterale arrotondato e questo è un concetto che sembra star prendendo piede. La chiave è quella di sviluppare app che fanno un buon uso del bordo arrotondato, in modo che tutto ciò che sarà visualizzato sarà utile e non distrae. Anche se non è stata una tendenza al CES, sempre più smartphone di fascia alta escono con schermi di risoluzione 2560×1440 pixel (nota anche come QHD), come quelli già disponibili come il Google Nexus 6 e l’LG G3.

Gli schermi ad alta risoluzione arrivano anche sugli smartphone più economici. Il modello base dello ZenFone 2 con LTE costa 199 dollari, ma porta con sè uno schermo da 5,5 pollici con schermo 1080p, impressionante. Ha anche una fotocamera da 13 megapixel sul retro e una fotocamera da 5 megapixel sul davanti. In generale, gli acquirenti di telefoni che costano meno di 200 dollari avranno un rapporto qualità-prezzo ancora migliore con schermi più all’avanguardia, macchine fotografiche più performanti e supporto LTE.

Gli interni dell’LG G Flex 2 e ZenFone 2 sono anche forieri di quello che verrà quest’anno. Il G Flex 2 è alimentato dal processore Qualcomm Snapdragon 810 a 64-bit octa-core, il nuovo processore di punta di Qualcomm. Il processore probabilmente sarà usato anche su altri smartphone di fascia alta, ed offre miglioramenti delle prestazioni su tutta la linea, tra cui la possibilità di utilizzare la memoria in modo più veloce e connessioni LTE veloci con ampio supporto per video 4K con l’aiuto della GPU Adreno 430.

Nel frattempo, lo ZenFone 2 può avere fino a 4 GB di RAM, e ciò dovrebbe contribuire a migliorare le prestazioni multitasking. I produttori sono stati lenti ad aumentare la quantità di RAM nei loro dispositivi, ma lo ZenFone 2 segnala un cambiamento in questo senso.

Asus è ancora molto indietro nel mercato degli smartphone, e ha bisogno di qualcosa di speciale per afferrare l’interesse dei consumatori. Mentre lo fa con l’hardware, il suo sfidante Alcatel OneTouch sta facendo lo stesso con il software. La nuova famiglia di smartphone PIXI 3 può utilizzare i sistemi operativi Android, Firefox OS o Windows Phone. La scelta del sistema operativo viene effettuata quando si acquista lo smartphone, come con l’HTC One M8, che viene fornito sia con Android che con Windows Phone.

Che cosa significa tutto questo per gli acquirenti di smartphone? Se aveste comprato un nuovo smartphone di fascia alta lo scorso anno, potrete voler non comprare niente quest’anno. Ma per le persone che hanno prodotti più vecchi o cercano uno smartphone più economico, i prodotti di quest’anno saranno allettanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti