Smartphone cinesi

TINJI i9300, il chinafonino clone del Galaxy S3

TINJI i9300

TINJI i9300Anche oggi siamo qui ancora una volta per parlare dei chinafonini. In questo momento sotto l’occhio del mirino (e della critica) abbiamo il TINJI i9300. A vista d’occhio identico al blasonato Galaxy S3, lo si può confondere tranquillamente se siamo tra quelle persone che non si intendono di smartphone, ma sicuramente nel istante in cui si inizia ad utilizzarlo, le differenze si noteranno.

Il TINJI i9300 lo si può acquistare tranquillamente da internet al costo di 170€ circa, e vi sarà recapitato direttamente a casa accompagnato da un alimentatore USB 500 mA, un lettore MicroSD, due batterie e di una pellicola trasparente per salvare lo schermo da graffi.

Un  problema che si può riscontrare nel TINJI i9300 è la resistenza della batteria che non dura molto. Chi lo dovesse utilizzare con frequenza per navigare online, i giochi o qualsiasi altra cosa desideri, sarà costretto a ricaricarlo ogni giorno. Mentre chi ne farà un uso moderato potrà notare che “vivrà” leggermente di più.

Il telefono nonostante ciò rimane comunque molto veloce, lo schermo è ottimo in quanto si può vedere e leggere bene anche con la luce del sole diretta. Per quel che riguarda la connessione wifi non ci si può lamentare e in questo caso il chinafonino non ha nulla da invidiare nei modelli italiani sotto questo punto di vista. Il Touch è veloce e sensibile, lo schermo è buono ma…  come visto su altri smartphone che provengono dalla Cina, uno dei problemi tra i più riscontrati dai possessori di questo modello é il GPS. Rimane comunque possibile apportare delle modifiche all’hardware per poter risolvere questo problema.

Quindi, se siete alla ricerca di uno smartphone a prezzo davvero economico, di buona qualità e siete disposti (oltre che essere in grado) ad apportare qualche piccola modifica, non potrete che rimanere entusiasti del vostro TINJI i9300.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti