GuideSmartphone

Trucchi per smartphone per rendervi la vita più facile

Siete più intelligenti del vostro smartphone o siete ancora stupefatti da come il vostro nuovo telefono hi-tech vi lasci a secco di batteria in meno di un giorno? Forse vi state chiedendo perché avete speso così tanti soldi su un dispositivo che tracanna batteria, ma non fa molto di più che inviare messaggi, fare chiamate e forse controllare la posta ogni tanto, proprio come facevate col vostro vecchio telefono. Si sarebbe potuto scrivere un’enciclopedia per elencare tutte le meraviglie di questi dispositivi e i trucchi che potrebbero rendere il vostro smartphone più snello, più performante. Ecco intanto per iniziare cinque suggerimenti di base.

Ricarica più veloce: La cosa più fastidiosa di uno smartphone è quanta batteria consuma. Ricaricare il telefono ogni giorno può essere esasperante, ma un modo per accelerare questo processo è utilizzare una presa a muro, piuttosto che di una porta USB. La corrente dovrebbe caricarlo fino al 50 percento più veloce. Si dice anche che spegnere il telefono o attivare la modalità aereo lo aiuterà a caricare più velocemente. Ma non lasciate il telefono carica collegato alla presa di corrente: è facile lasciarlo in carica durante la notte, ma questa è una cattiva idea a lungo termine. Qualsiasi dispositivo collegato alla presa assorbe ancora potenza, e questo può riscaldare la batteria e danneggiarla nel lungo periodo.

USB per salvarvi: Anche se dicono che si dovrebbero usare i cavi dello stesso marchio autorizzati per ricaricare i vostri dispositivi, la maggior parte degli smartphone di questi tempi utilizza un connettore micro-USB standard. Quindi, se vi trovate colti all’improvviso da una mancanza di batteria e non avete il caricatore, potrete chiedere in giro se qualcuno ha un cavo USB. Dovreste essere in grado non solo di utilizzare qualsiasi caricatore da muro USB, ma anche collegarlo a un computer per una ricarica di emergenza. (Naturalmente, per l’iPhone è necessario il cavo specifico, ma è comunque possibile utilizzare qualsiasi presa a muro USB.)

trucchi-smartphone-vita-facile-informatblog

Abbassare l’alto consumo: Se odiate ricaricare di frequente il vostro smartphone, la cosa più logica da fare è assicurarsi di utilizzare il telefono con giudizio per risparmiare batteria. Abbassate la luminosità, e disattivate le connessioni dati mobili, WiFi, Bluetooth, GPS, i servizi di localizzazione e qualsiasi altro servizio che non utilizzate. Un’altra cosa che vi risparmierà notevolmente la batteria è disattivare il 3G (a patto che non lo si utilizzi, ovviamente).

Arrestare i parassiti: Tutti i telefoni Android sono dotati di bloatware – software preinstallato dal produttore non desiderato o non necessario. Il motivo per cui siano integrati con il sistema operativo non spetta a noi comuni mortali dirlo, e non si possono nemmeno eliminare. Ma quello che si può fare, tuttavia, spegnerli. Ciò si può fare passando dal menu Gestione applicazioni nelle impostazioni. La posizione esatta dipenderà dalla vostra versione di Android. Vi sarà detto in modo allarmante di non disabilitare queste applicazioni, ma voi procedete comunque. Naturalmente non tutte le applicazioni bloatware sono parassiti, ma se non avete bisogno di esse spegnetele, e se il telefono avrà dei problemi vi basterà tornare indietro di nuovo.

Drive USB di emergenza: In un attimo, lo smartphone può diventare un disco rigido esterno di emergenza. Basta collegare il telefono Android al computer utilizzando il cavo USB e attivare l’opzione di archiviazione USB. Sotto Windows sarà possibile trascinare e rilasciare gli elementi utilizzando il File Explorer di Windows, mentre gli utenti Mac dovranno scaricare Android File Transfer da Android.com. Un iPhone può essere usato in modo simile, ma ha bisogno di una app esterna come iTools.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti