Twitter

Twitter mostrerà le immagini anche ai non vedenti

Mentre la maggior parte degli utenti dei social non ci pensa due volte prima di scattare una foto e condividerla, per i ciechi o per gli ipovedenti usare qualcosa come Twitter è un’esperienza completamente diversa. Ma a partire da oggi, le persone che utilizzano le app iOS e Android di Twitter potranno aggiungere descrizioni, note come “testo alternativo” (alt text), alle immagini che pubblicano sul social network.

In sostanza, attivando la funzione e scrivendo le descrizioni delle immagini, gli utenti potranno aggiungere fino a 420 caratteri tramite una miniatura sulle immagini twittate. Fatto ciò, le persone non vedenti saranno in grado di “leggere” la descrizione utilizzando tecnologie assistive, come i lettori dello schermo e i display braille. Per attivare la funzione, è sufficiente seguire alcuni passi:

twitter-immagini-ciechi-informatblog

Come creare immagini accessibili su Twitter per iOS e Android

Per attivare la funzione su iOS occorre andare sulle impostazioni, e poi nella sezione Accessibilità. Comparirà una nuova opzione per abilitare la composizione delle descrizioni delle immagini, sarà sufficiente trascinare il cursore per attivare tale impostazione.

Per attivare la funzionalità su Android, dal menu delle impostazioni di Twitter occorre selezionare ‘accessibilità’ e poi accanto a Componi descrizioni delle immagini, spuntare la casella per attivare o disattivare l’impostazione.

A questo punto, per aggiungere le descrizioni delle immagini nei tweet occorre toccare l’icona Tweet e allegare la foto (o le foto), poi sull’immagine (o sulle immagini), toccare Aggiungi descrizione per inserire il testo descrittivo, digitare la descrizione dell’immagine e toccare Applica. Toccare nuovamente la descrizione per modificarla prima della pubblicazione del Tweet. È possibile aggiungere una descrizione per ogni immagine in un Tweet, ma le descrizioni delle immagini non possono essere aggiunte a GIF animate o video.

Un problema da risolvere?

Tuttavia, questi cambiamenti avranno un vero impatto soltanto se tutti inizieranno ad usarli. Come Michelle Hackman, che è cieca, scrive per Vox, “La mia ipotesi è che molte persone non siano nemmeno consapevoli che questo è un problema.”

Michelle vuole comprendere le immagini di ogni utente su Twitter e sugli altri social, non solo quelle delle grandi organizzazioni che sicuramente adotteranno questa funzione in modo da aumentare il loro ranking nei risultati di ricerca. “Sono altrettanto preoccupata di non poter essere in grado di comprendere le foto postate dai miei amici, e dubito che si preoccuperanno di inserire i sottotitoli dell’immagine abitualmente”, dice Michelle. È per questo che, se state leggendo questo articolo, dovreste onestamente prendere in considerazione di spendere due minuti del vostro tempo per attivare i descrittori di immagine, e scriverli quando usate Twitter – ci sono 285 milioni di persone ipovedenti in tutto il mondo. `

Attualmente Twitter è il primo social network a lanciare tali cambiamenti, ma Facebook sembra che stia sviluppando uno strumento che analizza automaticamente l’immagine e ne genera una descrizione. Sarebbe fantastico, ma fino ad allora, dovrete fare la vostra parte per rendere i grandi social network fruibili per tutti. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti