AppTwitter

Twitter spia le vostre app a scopi pubblicitari

Twitter presto identificherà le altre applicazioni sul vostro smartphone nel tentativo di personalizzare la vostra esperienza sul suo servizio – ossia facendovi vedere annunci pubblicitari mirati. La società ha pubblicato la notizia sul suo sito web, e secondo il sito di notizie Re/code, questo tipo di monitoraggio inizierà con la nuova versione della sua applicazione per iPhone, prevista per l’uscita il prossimo mercoledì. Una nuova versione per Android che funziona più o meno allo stesso modo, dice il sito, sarà lanciata la prossima settimana o giù di lì.

Essendo adesso una società pubblica, Twitter sta esplorando molti modi diversi per aumentare le proprie entrate, uno dei quali consiste nel fornire annunci più mirati. L’azienda ha già alcune informazioni personali su coloro che utilizzano il suo servizio, cosa scrivono nei loro profili Twitter e i tweet che postano, ma ora vuole di più. Ecco cosa afferma la società.

“Per aiutare a costruire un’esperienza Twitter più personale, stiamo raccogliendo e, occasionalmente, aggiornando l’elenco delle applicazioni installate sul tuo dispositivo mobile in modo da poter fornire contenuti su misura a cui potresti essere interessato”,

In questo modo Twitter sta seguendo l’esempio di Facebook, Google e tanti altri che cercano di indirizzare gli annunci dando vita ad una pubblicità contestuale. La differenza è che Twitter non ha accesso ai dati personali quanto Facebook, che incoraggia intrinsecamente agli utenti a fornire informazioni su se stessi, o Google, che gestisce una vasta gamma di servizi sul proprio sistema operativo mobile. Così Twitter sta raggiungendo altre parti del telefono, qualcosa che è facile da fare. I sistemi operativi mobili di Apple e Google forniscono accesso immediato alle informazioni di questo tipo, e molte applicazioni approfittano di questo, alcune molto più di altri.

Twitter dice che farà notare agli utenti la sua nuova politica di raccolta dati, tramite una notifica in-app, prima di iniziare la raccolta di informazioni personali. Ma il nuovo aggiornamento è opt-out, il che significa che per far sì che l’azienda fermi la raccolta dei dati sul vostro account, è necessario disattivare in modo esplicito tale raccolta dati. Ma pochi utenti saranno propensi a farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti