Dati finanziari

Ufficiale: Sony taglia la divisione PC e 5000 posti di lavoro

sony vaio

Solo qualche giorno fa sono iniziate le indiscrezioni secondo cui Sony avrebbe avuto intenzione di cedere la divisione PC a Lenovo. Possiamo dire che i rumors erano in parte esatti in quanto anche se l’acquirente non è stato Lenovo, il colosso asiatico Sony ha tagliato la divisione PC per cederla alla Japan Industrial Partners.

Il mondo dei personal computer è in crisi profonda e questo lo si sa da tempo ma Sony deve fare i conti con un quadro di bilancio annuale disastroso con una perdita di circa 1 miliardo di dollari. La ristrutturazione dunque prevede la chiusura totale delle attività della divisione PC (addio ai Sony Vaio) e in estate riguarderà anche il settore delle TV.

La decisione di Sony seppur drastica si rende estremamente necessaria per il bene della società in quanto nonostante il taglio dei “rami secchi” PC e televisioni, si stima che la società giapponese chiuderà in rosso anche il 2014. L’azienda ha annunciato che chiuderà l’anno fiscale 2013 (che scadrà il 31 marzo prossimo) con una perdita complessiva di 110 miliardi di yen.

A farne le spese saranno 5.000 dipendenti, di cui 1500 operanti in sede mentre gli altri 3500 provengono dalle filiali sparse in tutto il mondo. Situazione difficile anche per la dirigenza della società vista che la posizione del CEO Kazuo Hirai sembra essere in bilico dato che gli azionisti non condividono queste manovre correttive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti