FacebookWhatsapp

L’Unione Europea approva l’affare Facebook-Whatsapp

Ecco la notizia che tutti si aspettavano: l’Unione Europea ha approvato l’acquisizione da 19 miliardi dollari di Facebook di WhatsApp – decidendo che i due “non sono concorrenti”. WhatsApp oggi conta 600 milioni di utenti, mentre Facebook ha 1,3 miliardi, di cui 300 milioni usano Facebook Messenger. Questo segna la fine dell’ultimo grande ostacolo normativo che il social network aveva bisogno di superare prima di chiudere l’affare.

“La Commissione europea ha autorizzato, ai sensi del regolamento UE sulle unioni aziendali, la proposta di acquisizione di WhatsApp Inc. da parte di Facebook Inc. Facebook (via Facebook Messenger) e WhatsApp offrono app per smartphone che consentono ai consumatori di comunicare con l’invio di testo, foto, voce e video messaggi”, ha detto la Commissione Europea in un comunicato. “La Commissione ha constatato che Facebook Messenger e WhatsApp non sono concorrenti prossimi e che i consumatori continuano ad avere una vasta scelta di applicazioni di comunicazione di consumo alternative dopo la transazione. Anche se le applicazioni di comunicazione sono caratterizzate da una forte presenza in rete, l’inchiesta ha dimostrato che la nuova entità continuerà ad affrontare una sufficiente concorrenza dopo la fusione”.

Il Vicepresidente della Commissione responsabile, Joaquín Almunia, ha detto nella dichiarazione:

“Le Applicazioni di comunicazione mantengono i cittadini europei connessi e stanno diventando sempre più popolari. Facebook Messenger e WhatsApp sono due delle applicazioni più popolari, e la maggior parte delle persone usano più di una app per le comunicazioni. Abbiamo attentamente esaminato questa proposta di acquisizione e siamo giunti alla conclusione che non ostacolerebbe la concorrenza in questo mercato dinamico e in crescita. I consumatori continueranno ad avere una vasta scelta di applicazioni di comunicazione”.

L’acquisizione da parte di Facebook per la cifra record di 19 miliardi di dollari della startup di messaggistica WhatsApp è stata autorizzata dalla Federal Trade Commission negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno. Una decisione della Commissione europea era attesa in questi giorni, e le fonti presso la Commissione avevano affermato che l’inchiesta stava facendo il suo corso. Ci sono state segnalazioni che la decisione avrebbe dovuto affrontare un ritardo, bisognerà dunque attendere se gli avversari possono tentare di presentare ricorso.

La richiesta di Facebook alla Commissione Europea per una revisione antitrust della transazione è stata resa pubblica nel maggio di quest’anno – circa sei settimane dopo l’approvazione della FTC americana. Dopo che la richiesta formale è stata presentata alla fine di agosto, la Commissione nel settembre ha spedito un questionario di 60 pagine per chiedere ulteriori domande. Il questionario è stato inviato in lungo e in largo ad aziende di telecomunicazioni, compagnie telefoniche e altri produttori di app di messaggistica, ma anche a potenziali clienti. “La vostra azienda sta ricevendo il questionario perché è stata individuata come un fornitore concorrente o come cliente in almeno uno dei mercati di cui sopra,” si legge nell’introduzione del questionario.

La Commissione Europea ha scritto una lunga risposta che delinea il suo pensiero nel modo in cui la concentrazione non viola tre aree chiave della concorrenza nel settore dei servizi di comunicazione digitale: consumatori, servizi di social networking e servizi di pubblicità online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti