Dati finanziariSmartphone cinesi

Vendite di smartphone Lenovo in calo, licenziato il capo

Lenovo Group Ltd ha sostituito il capo della sua unità smartphone, una divisione di business critica che ha visto una roboante caduta delle vendite in Cina in quanto Apple e altri produttori di telefoni di fascia alta hanno conquistato i clienti con l’offerta di prodotti con maggior appeal.

Liu Jun, uno dei quattro vice presidenti esecutivi sotto CEO Yang Yuanqing e veterano della società grazie ai 22 anni passati in azienda, sarà sostituito da Chen Xudong, il capo di ShenQi, una divisione che vende dispositivi mobili, ha detto la società in un comunicato.

lenovo-smartphone-informatblog

Chen Xudong, 47 anni, prende le redini della divisione in un momento critico. Deve integrare l’unità di Motorola acquisita da Google per 2,9 miliardi di dollari di sei mesi fa, durante il tentativo di contrastare una crisi nelle vendite di telefoni.

Lenovo, il quinto più grande produttore di smartphone nel mercato cinese, ha venduto il 22% in meno di telefoni nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, secondo la società di ricerca IDC. In netto contrasto, nel primo trimestre le vendite di Apple in Cina sono salite del 62%, mentre Xiaomi e Huawei hanno avuto, rispettivamente, incrementi del 42 e del 40%.

Lenovo non ha comunicato una ragione per cui Liu ha dovuto lasciare il posto, ma ha detto che avrebbe continuato a tempo indeterminato come consulente speciale di Yang Yuanqing, il quale ha detto ai giornalisti la settimana scorsa in occasione della conferenza di Pechino di Lenovo che il mercato degli smartphone in Cina è davvero competitivo e sempre più saturo, e ha avuto un tasso di crescita che è stato piatto o addirittura in declino.

Egli ha aggiunto che l’azienda ha voluto “giocare una partita diversa” rispetto a quella dei rivali nazionali che competono sui prezzi bassi e hanno margini sul filo del rasoio.

Liu, che in precedenza ha guidato le operazioni di Lenovo in Cina e fondò la sua divisione mobile quattro anni fa, ha detto in un post su Weibo (il social network che va per la maggiore in Cina) che è orgoglioso di aver portato Lenovo al terzo posto al mondo in vendite di smartphone e tablet, non ha nessun rimpianto e una gratitudine sconfinata. (Fonte).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti