Whatsapp

WhatsApp supera i 100 milioni di chiamate al giorno

Sono finiti i giorni in cui Skype era fondamentalmente il programma predefinito sui computer della gente per fare chiamate gratuite a lunga distanza. Con le app di messaggistica come WhatsApp sempre più popolari tra gli utenti di smartphone in tutto il mondo, la maggior parte di esse incorporano adesso chiamate vocali e video nel loro repertorio, offrendo agli utenti una quantità enorme di scelta su come comunicare con amici e familiari.

WhatsApp, l’onnipresente app di messaggistica acquisita da Facebook per 19 miliardi di dollari nel 2014, è una delle più importanti nel mercato. Essa è leader in molti paesi del mondo ed è usata da milioni di persone per messaggi, chiamate vocali e video chat.

chiamate-whatsapp-informatblog

L’app ha oltre un miliardo di utenti attivi al mese, traguardo superato nella prima parte dell’anno. Ora l’azienda ha annunciato di aver superato un altro importante traguardo in termini di volume di chiamate vocali gestite a livello globale. Secondo un annuncio ufficiale, WhatsApp gestisce oltre 100 milioni di chiamate vocali ogni giorno.

Il numero è impressionante, ma ciò che è ancora più impressionante è che l’azienda continua a guidare il mercato con ampio margine, nonostante sia in ritardo rispetto alla maggior parte dei suoi rivali come Skype, Viber, Line e tutta una serie di altre app, le quali offrivano chiamate VoIP (Voice over Internet Protocol) da molto più tempo.

La maggior parte dei suoi concorrenti hanno introdotto chiamate vocali e video sulle loro piattaforme di messaggistica molto prima di WhatsApp, e l’azienda di proprietà di Facebook è riuscita a rilasciare la funzione per tutti gli utenti soltanto a metà dello scorso anno. La cosa interessante è che la versione stabile di WhatsApp disponibile sul Google Play non ha il supporto per le videochiamate nemmeno adesso, anche se la maggior parte dei suoi concorrenti di cui sopra hanno tale funzione da qualche tempo. Skype, nel frattempo, ha oltre 300 milioni di utenti attivi al mese, ma la società non comunica le statistiche del suo utilizzo giornaliero medio a differenza di WhatsApp.

Con le app di messaggistica che stanno diventando sempre più popolari di giorno in giorno grazie a tutti i benefici che offrono rispetto alle chiamate tradizionali, in realtà non è una sorpresa che il loro utilizzo sia attualmente a un livello sempre più alto. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti