Whatsapp

WhatsApp sarà a pagamento per tutti i dispositivi

WhatsAppNelle scorse settimane si vociferava di un possibile pagamento annuale per poter continuare ad utilizzare WhatsApp. Oggi arriva la conferma ufficiale, ma non per tutte le piattaforme. Da oggi, infatti, per poter usare WhatsApp su smartphone Android, Windows Phone e Blackberry bisognerà pagare un abbonamento annuale di 0,79€. Nessuna spesa aggiuntiva, invece, per i possessori di iPhone, che comunque hanno già speso 0,79€ per poter scaricare WhatApp dall’AppStore (al contrario delle altre piattaforme che invece permettevano il download gratuito).

Il prezzo è certamente irrisorio: pagare 0,79€ all’anno per poter inviare messaggi, foto e video illimitatamente è davvero una cifra di poco conto, ma sul web gli utenti iniziano a contestare per la decisione presa dagli sviluppatori.

È come il canone Rai,

si legge sul Google Play. Oppure:

Dopo averci assuefatti vorreste denaro? Bella politica commerciale. Da strada

Alcuni utenti invece accetterebbero di pagare un abbonamento annuale per continuare ad utilizzare WhatsApp, ma richiedono l’introduzione di maggiori funzionalità come la videochat, in quanto l’applicazione non ha aggiunto nuove funzioni da quando è stata rilasciata.

La cifra richiesta è irrisoria, ma uso l’app da anni ed è rimasta sempre la stessa. Pagherei volentieri per l’introduzione di nuove caratteristiche, come la videochat che ormai hanno tutti i programmi simili.

Le alternative gratuite sullo store non mancano. Viber, Skype o Facebook Messenger offrono le stesse funzionalità ma con l’aggiunta della videochat. Comunque, il numero dei dispositivi sui quali queste applicazioni sono installate è inferiori rispetto al numero di utenti di WhatsApp. Cosa aspettarci? Come reagiranno gli utenti? Voi continuerete ad usare WhatsApp oppure scaricherete una nuova applicazione? Commentatelo insieme a noi.

One comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti