MicrosoftSoftware

Windows 10 consente l’accesso alla rete Wi-Fi per i contatti Outlook e Skype

Prima del lancio di Windows 10, Microsoft ha pubblicizzato le varie nuove funzioni di sicurezza che il suo nuovo sistema operativo dovrebbe offrire, quindi è senza dubbio ironico che esso venga rilasciato con una falla di sicurezza presentata come un vantaggio di connettività: una funzione chiamata Wi-Fi Sense che, a meno che non venga deliberatamente disattivata, condivide automaticamente la password di rete Wi-Fi con tutti i vostri contatti in Outlook, Hotmail e Skype. (È anche possibile condividere la password di rete con gli amici di Facebook ma non è un procedimento automatico, richiede l’esplicito consenso).

Più in particolare, la funzionalità non distribuisce la password ai vostri contatti, ma aziona “soltanto” una versione crittografata della password e la memorizza sul server di Microsoft, permettendo così a chiunque nella vostra lista dei contatti utilizzi la vostra rete Wi-Fi quando viene in visita a casa vostra, o semplicemente ne capta il segnale. O forse quando fanno irruzione in casa.

windows-10-wifi-informatblog

Come disattivare il servizio

La pagina delle FAQ di Wi-Fi Sense sostiene di offrire “risposte ad alcune domande che potreste avere su Wi-Fi Sense.” Purtroppo, non risponde alla domanda “Dove diavolo ha avuto l’idea Microsoft che se io scambio una e-mail con qualcuno, significa che quel qualcuno debba poter avere accesso alla mia rete Wi-Fi?”.

Secondo Microsoft, l’unico modo di disattivare la connessione Wi-Fi Sense è cambiare il nome della rete includendo la frase _optout (notare il simbolo di sottolineatura prima della parola). Microsoft ha offerto come esempio il nome mynetwork_optout. Tuttavia, Microsoft dice anche che “Ci possono volere diversi giorni affinchè la rete venga aggiunta all’elenco che non preveda più la funzione Wi-Fi Sense. Se si desidera interrompere la rete venga condivisa prima, è possibile modificare la password di rete Wi-Fi. Per ulteriori informazioni su come farlo, consultare la documentazione del router o dell’access point“.

Non dimenticate che cambiare il nome della rete Wi-Fi implica che voi e tutti i componendi della vostra famiglia dovrete ricollegare i dispositivi alla rete col nuovo nome.

“Disastro annunciato”

L’esperto di sicurezza Brian Krebs, che ha chiamato la funzione di condivisione automatica “un disastro annunciato”, ha osservato che, sebbene la connessione Wi-Fi Sense sia una caratteristica presente su Windows Phone da un bel po’, era “meno di una preoccupazione” perché Windows Phone ha solo una piccola quota di mercato dei dispositivi mobile, che è in gran parte dominato da Android e iOS. Tuttavia, “inserire questa funzionalità in una versione di Windows per PC desktop la rende una seria preoccupazione per gran parte del pianeta.”

Se volete aggiornare a Windows 10 ma non l’avete ancora fatto, assicuratevi di modificare il nome della rete Wi-Fi per includere _optout prima di effettuare l’aggiornamento. Krebs raccomanda, inoltre, che “Già che ci siete, prendere in considerazione di tenere anche Google fuori dalla vostra rete Wi-Fi. Non è chiaro se scegliere di non aderire al programma Wi-Fi Sense significa anche non avere il nome della rete wireless indicizzato da Google, cosa che richiede l’inserimento della frase “_nomap” nel nome della rete Wi-Fi”. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti