Software

Windows XP: il supporto termina tra 90 giorni

In un periodo in cui si discute del passaggio da Windows  8 a Windows 8 .1 dobbiamo scontrarci con una dura realtà: circa il 29% del market share mondiale dei computer è appannaggio di Windows XP (purtroppo utilizzato nel 2014 anche da società che trattano dati sensibili). Ma nonostante un PC su 3 sia ancora dotatodi questo sistema operativo, Windows ha deciso di terminare il supporto tecnico  tra circa 90 giorni, praticamente l’8 aprile 2014.

windows xp

La data in realtà era stata stabilità già diversi mesi fa ma bisogna tenere conto di un aspetto fondamentale: il market share previsto da Microsoft per il 2014 si sarebbe dovuto aggirare intorno al 13% ma a quanto pare molte società sono decisamente restie ad adeguarsi alle novità tecnologiche.

A di là di quelle che possono essere le differenze grafiche che interessano poco in un ambiente business, Windows 8.1 garantisce una maggiore sicurezza. Un portavoce Microsoft ha dichiarato al sito Neowin che “un sistema operativo di 12 anni fa non può soddisfare le necessità di business attuali né risolvere i problemi di sicurezza”.

Impossibile dare torto a Microsoft per una decisione che forse doveva essere presa già parecchi anni fa (ai tempi del rilascio di Windows 7) ma che si è protratta inutilmente fino al 2014.

Il passaggio a versioni più recenti del proprio sistema operativo è OBBLIGATORIO per la sicurezza dei dati. Non possiamo affidare dati sensibili ad un OS obsoleto che fra tre mesi, non ricevendo le necessarie patch di sicurezza, sarà ancora più vulnerabile agli attacchi informatici!

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti