Gossip e frivolezze

Wolfram Language: il linguaggio di programmazione che modella il mondo

Wolfram Language sarà il linguaggio di programmazione capace di modellare il mondo. Queste sono le parole di Stephen Wolfram (nell’immagine in basso), fondatore del celeberrimo motore di ricerca intelligente Wolfram Alpha in grado di risolvere complessi problemi matematici a partire dal linguaggio naturale.

Wolfram Language

Alla base dello sviluppo di Wolfram Alpha c’è un linguaggio che, con le dovute implementazioni, diventerà qualcosa di molto più grande e sarà chiamato Wolfram Language (linguaggio Wolfram). L’idea alla base di questo nuovo linguaggio è quella di poter sviluppare applicazioni complesse in modo facile e veloce.

Il linguaggio, come soprascritto, includerà semplici metodi per poter lavorare su progetti che diventerebbero abbastanza complessi con altri linguaggi: capire il linguaggio naturale, elaborare e disegnare mappe stradali, tutto questo e molto di più sarà possibile con Wolfram Language. Come C++ o Java, anche il nuovo progetto di Wolfram sarà un linguaggio general-purpose, ma a differenza di altri linguaggi esso non dovrà basarsi su tante librerie esterne, in quanto le librerie necessarie saranno già incluse. Il capo dell’azienda afferma: “In sostanza all’interno del linguaggio Wolfram abbiamo un intero modello computazionale del mondo”. 

Come se non bastasse, grazie al nuovo linguaggio non sarà possibile creare esclusivamente applicazioni desktop, ma sarà fattibile anche la programmazione Cloud, il ché consentirà agli sviluppatori di creare le più disparate applicazioni web. Tutto questo ci porta a pensare che Wolfram Language sarà un linguaggio di alto livello e, difatti, l’affermazione che nel comunicato salta più all’occhio è:

We intend to make [Wolfram Language] as widely accessible to everyone as possible. The Wolfram Language is a wonderful first language to learn (and we’ve done some very successful experiments on this).”

Rendere il nuovo linguaggio accessibile a tutti, renderlo così importante da farne il primo linguaggio da apprendere per chi si avvicina alla programmazione. Insomma, le parole di Stephen Wolfram danno adito alla grande ambizione dietro il progetto.

Wolfram Language consentirà il lancio di Wolfram Mathematica online, in modo che tutti potranno utilizzare il software comodamente dal proprio browser. Senza troppi peli sulla lingua, Stephen afferma anche che questo nuovo linguaggio è il progetto più importante a cui ha mai lavorato (“But already I can tell that what’s happening is our most important technology project yet.“).

Insomma, anche noi siamo curiosi di scoprirne di più ma sembra che ulteriori informazioni saranno rilasciate solo nel corso dei prossimi mesi. Voi cosa ne pensate? Restiamo sintonizzati.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti