PS4Xbox One

Xbox One contro PS4: ma è ancora una console war?

Mentre l’estate sta per finire e porta con sè il cammino verso la stagione dello shopping di Natale (da sempre il periodo di picco nelle vendite di console e videogiochi), ci chiediamo: potrà la Xbox One riuscire ad avvicinarsi al super successo della PS4? All’inizio di questa generazione di console, le due macchine erano indiscutibilmente testa a testa: Sony e Microsoft hanno intriso i media in pubblicità, i blog sono impazziti, e la console war andava di pari passo. Ma le cose sono cambiate abbastanza rapidamente.

La PS4 è decollata con vendite senza precedenti, lasciando la Xbox One dietro. Microsoft ha fatto diversi tentativi necessari per riconfigurare la sua console, per avere di volta in volta una chance contro la macchina di Sony.

xbox-one-ps4-informatblog

Ma adesso Sony può vantare una base di 25,3 milioni di console; nell’ultimo trimestre ha doppiato le vendite di Xbox One. Avvicinandosi nel periodo delle vacanze natalizie, Xbox One sembra avere tutti i vantaggi: è più economica, ha più esclusive, e ci sono alcuni bundle molto intriganti. Ma Sony ha un solo fattore ancor più importante: lo slancio. E così torniamo alla domanda iniziale: potrà Xbox One raggiungere il super successo di PS4? No, probabilmente no.

La domanda è in gran parte chiusa, a questo punto. Salvo qualche svolta drammatica, nuovi dispositivi o altre circostanze impreviste, la PS4 dominerà comodamente negli anni a venire. Ma se la PS4 ha vinto, vuol dire che la Xbox One ha perso? Più o meno. Ecco ciò che ha detto Phil Spencer, parlando con Eurogamer.

“Sony ha avuto un grande successo con PlayStation, hanno guadagnato quel successo in decenni di costruzione di un grande prodotto. Complimenti a loro per la loro posizione di mercato. Tutto quello che posso fare è concentrarmi su Xbox, e amo farlo. Amo i nostri fan e i partner che abbiamo. Stiamo facendo crescere Xbox di anno in anno, siamo più grandi di quanto lo fossimo nella generazione 360, e generazione su generazione siamo migliori, anno su anno siamo migliori”.

E il classico discorso di Phil Spencer, naturalmente. Difficilmente ci si aspetterebbe che il capo di Xbox parli di come è infastidito da Sony, o come il divario di vendita è assolutamente ingiusto. Ma c’è anche da dire che la Xbox One sta vendendo bene, purtroppo per lui la PS4 sta vendendo meglio.

E questo solo se si considera la Xbox One come una sorta di console a sè stante, cosa che sempre più spesso non è. Satya Nadella è stato rialzista sui videogiochi in generale come una parte cruciale del computer moderno, se tale computer prende la forma di un PC, di un telefono, di una console o di un tablet. La Xbox One diventa quindi un dispositivo Windows 10 progettato per funzionare come parte di un ecosistema più grande. Dopotutto Microsoft è l’azienda che produce Windows, molto prima che l’azienda che produce Xbox.

Quando pensiamo alle console, lo facciamo in termini di Xbox One contro PS4, con Wii U messa da parte. Ha senso solo in questo modo. Non è che a Microsoft non piacerebbe vendere più di PS4, solo che ha bisogno di trovare diversi parametri per il successo se vuole pensare al futuro della macchina. Ma saremmo piuttosto scioccati se vedessimo un cambiamento vero e proprio a questo punto. Ora che la polvere si è sollevata dalla console war iniziale, è il momento di cominciare a chiedersi cosa succede dopo. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti