PS4Xbox One

Xbox One, WiiU o PS4: la guida definitiva alla scelta della console

guida scelta console xbox one ps4

E’ la stagione dei regali di Natale ed è possibile che se se avete bambini (o adulti amanti della tecnologia) in casa, uno di loro avrà sfacciatamente chiesto una nuova console per videogiochi. Potrete anche pensare di acquistarne una per voi in modo da evitare con fermezza i programmi televisivi natalizi.

Ma quale dovreste scegliere? In questa generazione di console ci sono tre contendenti: Nintendo Wii U (che ha 2 anni), Xbox One e PlayStation 4, entrambe lanciate nel novembre scorso. Tutte hanno i loro lati positivi e negativi, e tutte fanno appello a diversi tipi di giocatore, quindi non è davvero solo questione di tirar fuori quale ha il miglior processore e la miglior grafica. Ecco allora che ci sono alcune cose a cui pensare prima di prendere la decisione.

Tecnologia

A livello di base, Xbox One e PlayStation 4 sono macchine molto simili. Entrambi hanno una CPU AMD con otto core, che lavora in combinazione con i processori grafici AMD Radeon (GPU), ed entrambe offrono 8 GB di memoria di sistema.

Tuttavia, mentre la CPU di Xbox One è leggermente più veloce, la PS4 ha una GPU più rapida e una forma più avanzata di memoria integrata – o RAM – (GDDR5 contro DDR3). Al momento sembra che la Xbox possa destinare un po’più di RAM per i giochi e meno al suo sistema operativo (anche se l’assegnazione su PS4 è flessibile) e le sue prestazioni della memoria sono potenziate dalla ESRAM supplementare, che Microsoft afferma poter dare una allocazione di memoria più efficiente.

guida scelta console xbox one ps4

Uff, va bene, che cosa significa tutto questo in pratica? Beh, in questo momento, gli sviluppatori sembrano avere una performance visiva leggermente migliore su PlayStation 4. Un sacco di giochi disponibili per entrambi i sistemi, tra cui Call of Duty: Ghosts, Assassin Creed IV e Dragon Age: Inquisition, eseguono in risoluzione nativa completa – 1080p – su PS4 ma a 900p o meno su Xbox One (IGN ha un pratico grafico per le risoluzioni native). Tuttavia, Grand Theft Auto V recentemente ripubblicato sembra mostrare parità visiva tra Xbox One e PlayStation 4, anche se alcune fonti riportano miglior senso della distanza e fogliame più denso sulla versione PS4.

E ‘probabile però che, quando gli sviluppatori diventeranno più abituati al modo leggermente diverso in cui Xbox One gestisce la memoria, vedremo un miglioramento della performance visiva.

“A livello di risoluzione il divario si è chiuso su un gran numero di titoli”, conferma Rich Leadbetter, specialista di analisi delle prestazioni di Digital Foundry. “Mentre le disparità rimangono – Call of Duty Advanced Warfare per esempio – molti dei grandi titoli di quest’anno come GTA 5, Destiny e Assassin’s Creed Unity sono tutti molto vicini in effetti. Vanno alla stessa risoluzione su ciascuna macchina con differenze soltanto lievi. Per quanto riguarda i giochi che spingono davvero la CPU (in contrasto con la grafica), è evidente che Xbox One possa effettivamente far meglio in alcuni scenari, in quanto i suoi otto core sono più veloci rispetto ai suoi equivalenti di PS4.

“L’idea è che gli sviluppatori chiave stanno sondando il terreno comune, ma la potenza grafica superiore su PS4 sta diventando sempre più utile agli sviluppatori i quali tendono a superare i punti di forza specifici di Xbox One.”

Per quanto riguarda Wii U, la sua CPU a tre-core PowerPC e la GPU a 550 Mhz AMD Radeon sono molto meno potenti in confronto a PS4 e Xbox, ma Nintendo non compete sulle prestazioni del sistema: la caratteristica fondamentale di questa macchina è il suo controller GamePad unico, che dispone di un proprio display touch. La console supporta inoltre lo standard Wii Remote e i dispositivi Nunchuk della vecchia Wii.

“In termini di progettazione hardware e potenza di elaborazione, Wii U non può essere paragonato a PS4 o Xbox One”, dice Leadbetter. “Nintendo ha investito in innovazione con un controller touchscreen GamePad al posto della tecnologia, ma è davvero difficile per gli sviluppatori di giochi multipiattaforma ridimensionare titoli PS4 / Xbox One su una macchina meno capace, e anche investire tempo e risorse in modalità di gioco che non possono utilizzare sugli altri sistemi”.

Conclusione: In sostanza, se la vostra scelta è tra PS4 e Xbox One, non ha senso farla sulle performance tecniche. Nonostante ciò ci sono alcune differenze, suscettibili di essere risolte dagli sviluppatori quando impareranno a sfruttare l’hardware – saranno soltanto le esclusive che le metteranno alla prova e permetteranno di scoprire i punti di forza specifici.

Tecnicamente, il Wii U è dietro i suoi rivali, ma offre esperienze di gioco molto diverse, la maggior parte di essi sono fornite da Nintendo stessa

Funzionalità online

Tutte e tre le console offrono il gioco multiplayer online come standard, che consente di collegarle a internet (via Wi-Fi o via cavo) e competere contro altri giocatori. PS4 e Xbox One fanno pagare un abbonamento per il gioco online, la prima attraverso il suo servizio PlayStation Plus, la seconda attraverso Xbox Live Gold – entrambi costano circa 50 euro l’anno e offrono regolarmente giochi gratis che saranno vostri per tutta la durata dell’abbonamento.

Storicamente, Xbox Live è sempre stata la più stabile delle due opzioni, grazie alla vasta esperienza di Microsoft con le infrastrutture on-line. PlayStation Network è stato oggetto di un enorme scandalo di hacking nel 2011, anche se il suo sistema è molto migliorato da allora.

Tuttavia, continui problemi tecnici con il suo gioco focalizzato sulla parte online Driveclub hanno allarmato molti giocatori ed esperti. “Non c’è che dire – Driveclub è un disastro dal punto di vista online”, afferma Leadbetter. “Il fatto che sia il titolo esclusivo di punta di Sony per il periodo natalizio è un vero problema per loro. C’è la percezione che Xbox Live sia più affidabile e certamente sembra avere un minor numero di “periodi di manutenzione”, ma è importante sottolineare che un gioco altrettanto importante – Halo: The Master Chief Collection – ha anch’esso avuto problemi, anche se niente a che vedere con quelli di Sony”.

Il servizio di gaming online di Wii U è gratuito, ma la console offre meno titoli multiplayer; solo una piccola parte di titoli Nintendo offrono la possibilità di giocare contro altri giocatori attraverso internet. Se le sessioni regolari di multiplayer online sono la vostra passione, questa probabilmente non è la console per voi – ma è ottima per il multiplayer locale, in particolare con il GamePad, che offre interessanti esperienze multiplayer “asimmetriche”, come Nintendo Life e Game & Wario.

Tutte e tre offrono anche un browser web.

Conclusione: PS4 e Xbox One sono più forti della Wii U in termini di funzionalità multiplayer online, e Microsoft offre la prestazione più stabile. Tuttavia, se voi o il fortunato destinatario del regalo è veramente appassionato di multiplayer online, la domanda più importante diventa: quale console hanno compagni o amici?

Opzioni video e TV

Sia Xbox One e che PS4 permettono di vedere Blu-ray e DVD, mentre il Wii U non li supporta nativamente. Tutte e tre le macchine offrono anche l’accesso a una vasta gamma di applicazioni e servizi di video-on-demand.

In questo momento, sia Xbox One che PS4 offrono l’accesso a Netflix, Amazon Instant Video, Twitch, Crackle, e Demand 5. Xbox One aggiunge pezzi del calibro di YouTube, Blinkbox, Now TV e 4oD, mentre PS4 ha iPlayer e BBC Sport e News. La maggior parte delle esclusive attuali potranno essere disponibili su entrambe le macchine alla fine, e sia Microsoft che Sony offrono le proprie app per video e musica. Wii U ha Netflix, Amazon e iPlayer, nonché i propri canali, seppur modesti.

Ma soprattutto, Xbox One permette di collegare il ricevitore via cavo o via satellite in modo da poter vedere la tv attraverso la console. Essa ha anche un sintonizzatore TV digitale (a pagamento) che offre l’accesso ai canali digitali gratuiti, una dignitosa guida elettronica ai programmi (EPG) e la capacità di “infilare” una finestra TV accanto alla finestra di gioco, in modo da poter vedere i vostri programmi preferiti mentre fate saltare i mutanti in Sunset Overdrive.

Sony, nel frattempo, offre PlayStation TV (a pagamento) – non è un sintonizzatore TV, è un dispositivo di streaming che permette di riprodurre i vostri giochi PS4 su qualsiasi televisore in casa, così come di avere accesso a centinaia di giochi PSone, Vita e PSP. La società inoltre sta attualmente testando il servizio PlayStation Now, che consentirà sia ai possessori di PS3 e PS4 di vedere in streaming giochi e film per le loro console. Il 2015 vedrà poi il lancio di PlayStation Vue, un servizio di TV digitale in abbonamento che offre circa 70 canali, senza la necessità di un servizio via cavo o via satellite, e storage basato su cloud per la registrazione di programmi. Nessun prezzo è stato ancora rivelato.

Conclusione: tutte e tre le macchine offrono una varietà di applicazioni di video-on-demand, ma Microsoft ha fatto incetta di servizi multimediali con Xbox One e sta andando verso il settore “set-top box”. PS4 nel frattempo, potrebbe offrire un migliore accesso ai vecchi titoli attraverso il suo servizio PlayStation Now basato su cloud.

Connettività sociale

In questi tempi sembra che sempre più persone non si godano i giochi a meno che non li condividano con il mondo intero. La buona notizia è che sia Xbox One che PlayStation 4 consentono di caricare i video dei vostri momenti di gioco migliori, o di fare streaming via web.

Su PlayStation, basta premere il pulsante share, scegliere Twitch o Ustream, e siete a posto. La telecamera PlayStation è supportata in modo che tutti possano vedere anche voi. “L’interfaccia utente è così facile da usare”, dice Andrew Smith, fondatore di Spilt Milk Studios. “Se si vuole soltanto salvare gli ultimi 15 minuti di riprese, è possibile caricarli su YouTube o Facebook, o salvarli sulla console per la modifica tramite il semplice strumento di editing di PS4. È anche possibile portare uno di questi file sulla chiavetta USB e trasferirli sul PC per un po’di editing più avanzato, se è quello che cercate”.

Con Xbox One, se si dispone di una fotocamera Kinect, è possibile dire “Xbox Broadcast” e siete subito in streaming su Twitch. “E ‘semplice e facile da usare – assolutamente come dovrebbe essere”, dice Adam Sawkins, sviluppatore di FortressCraft.

“Per quanto riguarda il caricamento di video su YouTube … ugh. Ci sono un sacco di comandi Kinect che non servono a niente, e nonostante farlo su un dispositivo abilitato SmartGlass sia molto meglio, è ancora un incubo per i poco pratici. E’ potente, però: si possono fare dissolvenze e modifiche, ma è meglio caricare il filmato su Youtube, scaricarlo e modificarlo sul PC. D’altra parte, il comando vocale per la registrazione su Xbox One prende gli ultimi 30 secondi di gioco e li salva, potrete caricarlo in un secondo momento, e funziona alla grande per gli eventi imprevisti”.

Il Wii U attualmente non supporta lo streaming o la condivisione in questo modo. Tuttavia, è possibile caricare le immagini al Miiverse, mentre Mario Kart 8 permette ai giocatori di visualizzare e fare video di gare interessanti; è che probabile questa caratteristica rimarrà nei titoli successivi.

Periferiche

PlayStation 4 e Xbox One hanno controller rivisti da quelli della generazione precedente. Il Dualshock 4 ha aggiunto un pulsante “Share” per aiutare la diffusione e la registrazione, e ha un nuovo touch pad, che fornisce un nuovo modo per interagire con i giochi (anche se è raramente stato effettivamente utilizzato finora).

Il controller di Xbox One è leggermente più solido e alcuni giocatori con le mani più grandi lo apprezzeranno. Gli stick analogici sono ben progettati con l’impugnatura del pollice comoda, e i trigger hanno singoli motori per la vibrazione, ciò aggiunge un bel senso tattile all’azione.

Il Wii U, nel frattempo, ha il suo GamePad affascinante. Questo dispositivo ingombrante vanta un ampio touchscreen, dando ai giocatori sia un secondo schermo (per mappe o per meccanismi di puntamento) che un modo di giocare quando qualcun altro sta guardando la televisione. Come a scattare foto con un iPad, ci si sente un po’strani e il tutto è poco maneggevole, ma ci si abitua e ci sono alcune possibilità di gioco davvero affascinanti.

Sia la Xbox One che PlayStation 4 hanno telecamere per rilevare il movimento – sono disponibili separatamente. Il Kinect è senza dubbio più sofisticato grazie all’aggiunta di un gran numero di comandi vocali, controlli di movimento molto precisi, riconoscimento dei gesti e anche dei dati biometrici come la frequenza cardiaca. PlayStation Camera può fare motion tracking e riconoscimento vocale, ma in questo momento non vi permetterà di controllare l’interfaccia con gesti come con Kinect.

Per quanto riguarda il futuro, Sony dovrebbe lanciare il suo auricolare Project Morpheus per la realtà virtuale su PlayStation 4 entro quest’anno, il che potrebbe essere un affare enorme. Microsoft sta certamente lavorando a qualcosa di simile, ma non ha ancora annunciato niente.

Interfaccia utente

Tutte e tre le console offrono interfacce utente altamente visualizzate, piene di icone di applicazioni e funzionalità di social networking. Ancora una volta, dipende dalle preferenze personali. La Xbox ha un’interfaccia più attiva, che permette un sacco di personalizzazione, tra cui la possibilità di unire finestre dello schermo insieme, in modo da poter, ad esempio, guardare un video durante la riproduzione di un gioco (perché ?!). Tuttavia, è molto ingombrante e può essere fonte di confusione.

L’interfaccia di PlayStation 4 è molto più calma e concentrata, fornendo accesso a discesa per i menu, permettendo un’esperienza molto più consapevole – anche se alcuni la vedono come sparsa e noiosa. Essa ha due vantaggi principali: Remote Play, che consente lo streaming di giochi sulla PSVita, in modo da poter giocare lontano dal televisore (l’app SmartGlass di Microsoft fornisce ad alcuni tablet interconnettività ma non gioco a distanza), e Share Play, che permette di giocare contro degli amici con alcuni giochi, anche se essi non ne possiedono una copia.

Entrambe le interfacce di Xbox One e PS4 vi tengono aggiornati su ciò che i vostri amici stanno facendo, mostrando quello che stanno giocando e come è possibile partecipare.

La console Nintendo ha una interfaccia divertente e amichevole, visualizzabile sul televisore o sul GamePad. Si completa con la classica schermata Home, eShop e canali di intrattenimento, sarà piacevolmente familiare agli utenti Wii. Vanta anche la bella Miiverse, una sorta di social network on-line che permette di vedere i commenti di altri utenti nella vostra zona (sia sullo schermo dell’interfaccia utente che all’interno dei giochi), e di partecipare a forum dedicati a titoli specifici – ottimo se sei bloccati in un livello difficile.

E’ questione di preferenze personali – di nuovo: ogni sistema ha i suoi meriti e fastidiosi capricci, ma sono tutti aggiornati con diversi gradi di regolarità, dunque nuove funzionalità e modifiche continueranno a migliorare le cose.

Giochi

Andiamo dritti al punto, alcuni dei nostri giochi preferiti di quest’anno sono stati per Wii U. Bayonetta 2, Mario Kart 8, Super Smash Bros, Shovel Knight … aggiungete che nel 2013 uscirono come Super Mario 3D World e il superlativo remake di Legend of Zelda: Wind Waker ed ecco così alcune esperienze sorprendenti che divertiranno tutta la famiglia. Il prossimo anno porterà l’interessante shooter multiplayer Splatoon, un nuovo Mario Party e forse un nuovo Zelda. E’ una line-up poco vivace, ma se avete sempre amato Nintendo o siete felice con soli cinque o sei titoli belli all’anno, questa strana macchina vale ancora la pena di una vostra considerazione.

Per quanto riguarda PlayStation 4 e Xbox One, hanno grandi release multipiattaforma che il Wii U ha – il che significa che tutti i Call of Duty, Assassin Creed, Destiny e Fifa si possono trovare. Le versioni PS4 tendono a essere leggermente migliori in termini di grafica HD, ma Xbox One sta recuperando. Inoltre, se siete un fan di una particolare serie, tenete d’occhio le funzioni specifiche della console: a volte Microsoft o Sony tireranno fuori offerte per garantire missioni extra, armi o personaggi per le loro versioni di una serie di successo.

La grande scelta si riduce alle esclusive. Per Xbox One quest’anno sono usciti il superbo Forza Horizon 2, il buon Titanfall e Halo: Master Chief Collection, così come i decenti Sunset Overdrive e Project Spark. Il prossimo anno vedrà il ritorno di Halo 5, Fable Legends e possibilmente Crackdown 3, così l’avventura per uccidere i mostri Scalebound di Platinum Games e gli intriganti titoli indie Inside e Ori and the Blind Forest.

Per PlayStation 4, abbiamo visto giochi del calibro di inFamous: Second Son, Killzone: Shadow Fall e il promettente ma tecnicamente travagliato Driveclub. Piccoli titoli indie come Transistor, Hohokum e Velocity 2X sono stati molto meglio, ma le vendite dicono che la migliore grande esclusiva del sistema è di gran lunga l’edizione rimasterizzata della leggenda di PS3, The Last of Us. Nel 2015, tuttavia, ci sarà una forte line-up: l’attesissimo Uncharted 4, il seguito di Dark Souls, Bloodborne, No Man’s Sky, l’avventura steam punk The Order: 1886, e l’intrigante thriller indie, Everybody’s Gone to the Rapture.

Possiamo semplicemente utilizzare il termine “preferenza personale” per l’ultima volta?

Prezzi

Wii U è l’opzione più economica. Grandi rivenditori come Amazon e Argos vendono un pacchetto iniziale di base (nessun gioco) a poco più di 200 euro, mentre un bundle con Mario Kart 8 e un controller extra costa circa 50 euro in più. Xbox One e PS4 di base sono vendute tra 300 e 400 euro (nessuna di queste include una fotocamera). Microsoft ha alcune offerte bundle in questo momento: è possibile avere una console e una copia di Assassin ‘s Creed Unity o Sunset Overdrive.

Come sempre, controllate sia i principali rivenditori online che i vostri negozi di videogiochi preferiti per offerte esclusive. Se avete pochi soldi, vale la pena dare un’occhiata ad eBay, ma concentrate la vostra ricerca su console che sono ancora in garanzia. Qualcuno ricorda il red ring of death?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti