Xbox One

Xbox One? Una causa persa

vendite xbox one

Kinect è stato smantellato. Il suo prezzo è stato tagliato. I giochi sono stati dati via gratis. Nonostante le numerose iniziative aggressive, Microsoft non riesce ad aumentare le vendite della sua console malata Xbox One. L’ultima promozione di Microsoft coinvolge tutti e tre gli aspetti: il produttore di Windows offre ora la versione senza Kinect di Xbox One per i consumatori americani a soli 350 dollari con un gioco – uno sconto di quasi il 40% del prezzo al dettaglio suggerito lo scorso novembre. Anche se sembra un grande affare, Microsoft si è scavato una buca profonda – l’esempio di Sony appare insormontabile.

La previsione di Pachter

Alcuni possono essere inclini a respingere queste affermazioni come stravaganti – dopo tutto, la nuova generazione di console esiste da un solo anno. Se la generazione precedente serve a titolo di indicazione, Xbox One e PlayStation 4 potrebbero essere in competizione per il prossimo decennio, e molto potrà cambiare negli anni a venire.

vendite xbox one

Nessuno può dire che Microsoft non ci abbia provato. I bundle sono stati il primo tentativo – a marzo, Microsoft ha dato agli acquirenti Xbox One una copia gratuita di Titanfall, al momento il gioco più desiderabile su Xbox One. Tuttavia la Playstation 4 ha avuto la meglio, vendendo più di Xbox One in marzo e aprile.

Nel mese di maggio, Microsoft ha tagliato il prezzo di Xbox One del 20%, annunciando una versione a 399 dollari senza Kinect. Ma ancora una volta non ha fatto differenza, e la console Sony ha continuato ad ampliare il suo vantaggio durante l’estate.

Poi nel mese di settembre, Microsoft ha alzato la posta anche oltre, annunciando che avrebbe dato agli acquirenti Xbox One un gioco gratuito di loro scelta. Ciò significava che per 400 dollari gli acquirenti avrebbero potuto comprare una Xbox One e due giochi assumendo di approfittre dei bundle “Madden” o “Forza”.

Reagendo alla promozione, l’analista Michael Pachter ha previsto che la Xbox One avrebbe finalmente superato le vendite di PlayStation 4 nel mese di settembre. Certo, i giocatori non avrebbero potuto far finta di niente davanti ad una tale promozione. Ma lo hanno fatto: nonostante l’aggressione di Microsoft, PlayStation 4 ancora una volta ha superato Xbox One nel mese di settembre.

In tutto, Sony ha venduto 13,5 milioni di PlayStation 4 in tutto il mondo – probabilmente più del doppio di quanto Microsoft ha venduto.

Diciamo “probabilmente” perché Microsoft non ha reso disponibili i dati di vendita di Xbox One – nell’ultimo trimestre ha detto di aver venduto 2,4 milioni di console Xbox, ma ha rifiutato di scindere il numero di vendite Xbox One da quelle del vecchio Xbox 360. Prima di questa dichiarazione, nel mese di aprile annunciò di aver venduto 5 milioni di Xbox One ai negozianti, ma non ha detto quanti consumatori lo avevano effettivamente acquistato.

Insormontabili effetti di rete

A differenza di Microsoft, Sony non ha fatto praticamente nulla. La PlayStation 4 si vende al dettaglio ancora per i 399 dollari, prezzo con cui debuttò lo scorso anno, evidenziando in modo efficace l’inutilità della lotta di Microsoft: Se la Xbox One non può agganciare la PlayStation 4 ora, chissà cosa succederà quando Sony taglierà il prezzo o metterà in campo una promozione.

Diversi fattori spiegano l’esempio di Sony (una console più potente, migliore commercializzazione, un atteggiamento più amichevole verso i giochi usati), ma sono per lo più irrilevanti. Andando avanti, il singolo fattore più probabile per determinare il successo di vendita è fuori del controllo di entrambe le aziende.

Sony ha ora 7,9 milioni di abbonati a PlayStation Plus, la stragrande maggioranza dei quali proprietari di PlayStation 4 (la crescente popolarità di PlayStation Plus ha coinciso con le forti vendite di PlayStation 4). L’iscrizione a PlayStation Plus conferisce numerosi vantaggi, ma serve soprattutto come un modo per accedere al multiplayer online, una componente centrale dei giochi più popolari. “Destiny”, per esempio, è solo un esempio: i giocatori devono giocare su un server, in primo luogo con (e contro) i loro amici. Con 9,5 milioni di utenti registrati.

L’ex capo di Microsoft Xbox Don Mattrick ha osservato una volta che la “prima azienda a raggiungere 10 milioni di vendite di console” spesso vince la console war. Con il gioco online che è diventato un componente così centrale della maggior parte dei giochi, gli effetti di rete sono profondi – i giocatori possono giocare con i loro amici solo se entrambi possiedono la stessa console.

Il successo genera successo, e i giocatori i cui amici possiedono una PlayStation 4 sono fortemente incoraggiati ad acquistare una PlayStation 4 anche loro. Microsoft può oscillare verso il basso, ma il danno sembra fatto. A meno di un miracolo, Sony ha la vittoria in pugno.

2 comments
  1. mah

    Articolo carico di rabbia. Sarà che sulla ps4 del redattore non escano giochi decenti?
    Vergogna, articolo stupido. Andate ascrivere l’oroscopo, non parlate di queste cose con partiti già presi.
    Il primo anno le vendite le ha vinte Sony, con il suo marketing aggressivo e gli errori di Microsoft, ma il titolo di miglior console va a Xbox.
    Mi dispiace, articolo fazioso fallito.

  2. Marcox94

    Quoto l’altro commento,articolo che sembra scritto da un fanboy Sony… La One sta vendendo meno della ps4,ma non sta andando affatto male (eccetto in Giappone)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti