Microsoft

Yahoo rinnova la sua partnership con Microsoft

Marissa Mayer ha finalmente ottenuto quello che voleva sin da quando ha lasciato Google tre anni fa per Yahoo: la possibilità di costruire una nuova esperienza per la ricerca sul Web e la telefonia mobile. Yahoo e Microsoft hanno annunciato Giovedi che hanno modificato la loro partnership di ricerca di 10 anni per consentire a Yahoo di fornire i propri risultati di ricerca e annunci fino alla metà delle ricerche effettuate dai visitatori di siti e app Yahoo.

In base all’accordo originale, siglato cinque anni fa, Yahoo usava i risultati di ricerca Bing di Microsoft e gli annunci per tutte le ricerche desktop, anche se era libero di usare alternative sui dispositivi mobili.

microsoft-yahoo-informatblog

Un miliardo di utenti di Yahoo non vedranno la nuova ricerca subito, qualsiasi cambiamento sarà graduale. La società, che ha dominato la ricerca web prima dell’ascesa di Google, ha venduto la sua tecnologia di ricerca a Microsoft sotto l’accordo iniziale e ha solo un piccolo team dedicato alla ricerca ora.

Ma la Mayer, che ha curato l’interfaccia e altri elementi importanti della ricerca di Google, ha messo in chiaro che vuole vedere Yahoo innovare in materia di ricerca, e la società ha sperimentato nuovi approcci su dispositivi mobili, soprattutto nella personalizzazione dei risultati e di annunci.

La ricerca è di vitale importanza per le imprese di Yahoo, rappresentando il 35% del fatturato della società lo scorso anno, ossia 1,8 miliardi di dollari. In base all’accordo originale, Microsoft dà a Yahoo circa il 90% delle entrate dagli annunci che si vedono su Yahoo. Le aziende hanno detto che sotto l’accordo rivisto, “questa struttura economica sottostante esistente rimane invariata”.

Gli utenti desktop negli Stati Uniti hanno condotto il 12,7% delle loro ricerche su Yahoo e il 20,1% su Bing nel mese di marzo, secondo la società di ricerca comScore. Google ha dominato il mercato con il 64,4% delle ricerche.

Marissa Mayer e l’amministratore delegato di Microsoft, Satya Nadella, erano entrambi personalmente coinvolti nei negoziati. Microsoft ha versato miliardi di dollari nella ricerca, e Nadella vuole rimanere nel business. Microsoft era l’agitatore principale della decisione della Commissione europea di mercoledì di portare accuse antitrust contro Google, accusando la società di aver abusato della sua posizione dominante nella ricerca.

Yahoo sarà ora in grado di vendere gli annunci di ricerca desktop agli inserzionisti attraverso la sua piattaforma Gemini, che l’azienda sta costruendo per l’acquisto di annunci su tutte le app e siti di proprietà di Yahoo. Microsoft gradualmente assumerà le vendite di tutti gli annunci di ricerca Bing, permettendo l’integrazione del team a più stretto contatto con la gente che sviluppa la nuova tecnologia di ricerca. In precedenza, gli annunci venivano venduti dai rappresentanti Yahoo.

Entrambe le società hanno rifiutato di approfondire i dettagli del contratto, citando il periodo tranquillo prima del rilascio dei risultati finanziari trimestrali la prossima settimana. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti