NewsTV

Film in streaming: la rivoluzione va in scena

film in streaming

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un cambio radicale della fruizione della tv e dei contenuti legati all’intrattenimento in generale. Nei primi mesi del 2020, complice anche l’emergenza Coronavirus che ci ha costretti a stare chiusi in casa, il numero di iscrizioni alle piattaforme in streaming si è letteralmente quadruplicato.

Le tv in streaming rappresentano un business vincente soprattutto in un periodo come questo in cui persiste il lockdown o, comunque, le uscite sono fortemente limitate. Le occasioni di svago sono ridotte, quindi restare a casa e guardarsi un film con la famiglia diventa un diversivo molto apprezzato. Sono aumentate le piattaforme di streaming che trasmettono film in italiano e tra le più gettonate c’è cb01, dove è visibile una quantità pressoché illimitata di pellicole di ogni genere.

Cosa significa streaming?

Bisogna capire cosa vuol dire streaming per comprenderne meglio la sua evoluzione. Lo streaming è un sistema che consente la visualizzazione di determinati contenuti, generalmente audio e video, tramite Internet. Si possono individuare due tipi di streaming: live e on demand.

Lo streaming live trasmette eventi in diretta e sfrutta una particolare tecnica di compressione per alleggerire i dati e rendere la trasmissione quanto più rapida e leggera possibile. Talvolta possono verificarsi ritardi anche di 10-15 secondi nella trasmissione rispetto all’evento in diretta.

Lo streaming on demand invece propone contenuti “chiavi in mano”, cioè già pronti all’uso e disponibili ad essere visti senza attendere alcun download poiché i file sono già compressi.

Le innovazioni tecnologiche che hanno favorito lo sviluppo dello streaming

Lo sviluppo esponenziale della tecnologia, un fattore ormai quasi imprescindibile ed irrinunciabile nella nostra vita, ha rappresentato una forte spinta per lo streaming. La visione di film o serie tv in streaming necessita di un collegamento Internet veloce ed affidabile, ed in tal senso la tecnologia sta andando velocissima. Da poco siamo approdati nell’epoca del 4G e già fa capolino il 5G, una tecnologia con una velocità di connessione senza precedenti. Quasi tutte le zone godono quindi di una buona copertura Internet, condizione che favorisce una fruizione semplice e veloce dei contenuti in streaming.

Un altro importante fattore è la possibilità di personalizzare la visione di contenuti in streaming. Tv, computer, portatili, tablet, smartphone: ognuno è libero di scegliere il dispositivo più indicato alle proprie esigenze ed alle proprie necessità. È quindi possibile guardarsi comodamente un film sul divano davanti alla tv, in treno con un pratico tablet o a letto direttamente sullo smartphone. È la rivoluzione del digitale che consente ad ogni utente di vedere ciò che vuole, dove vuole e quando vuole.

La maggior parte delle piattaforme online offre ai suoi utenti una vetrina lineare e ben strutturata, suddividendo i film per categorie e generi. È come un e-commerce, con l’unica differenza che i prodotti offerti sono film, documentari e serie tv piuttosto che merci o articoli fisici. Ogni utente può quindi plasmare una tv su misura secondo le sue preferenze, costruendosi così la sua piccola collezione di film.

L’evoluzione dello streaming in 20 anni

Volgendo lo sguardo a soli 20 anni fa, è impressionante notare quanta strada abbia fatto il mondo dell’intrattenimento. 20 anni possono sembrare pochi, ma rappresentano un lasso di tempo vastissimo per la tecnologia che propone stravolgimenti epocali da un giorno all’altro. Fino al 2000 le VHS, cioè le videoregistrazioni in formato analogico, erano i principali supporti per visualizzare film. Le cassette si potevano noleggiare presso i negozi di noleggio, ma l’intera procedura era lunga e complessa.

Il passaggio ai CD ed ai DVD ha reso più facile e veloce la fruizione di film, aprendo la strada definitivamente alla digitalizzazione dei contenuti. Oggi guardare film in streaming è facilissimo, in quanto basta accedere ad una piattaforma apposita, scegliere il film tra i tanti titoli proposti e mettersi comodi come se si stesse al cinema.

Rispondi

Le guide più interessanti