Guide

Guida all’acquisto delle fotocamere digitali compatte

guida fotocamera digitale compatta

La fotocamera digitale compatta è la macchina fotografica digitale che oggi sul mercato garantisce le migliori qualità e le miglori prestazioni.
Le fotocamere digitali compatte sono pratiche, versatili, leggere, maneggevoli. Sono utili per immortalare i momenti che meritano di essere ricordati, come viaggi, cerimonie, matrimoni. Rappresentano però anche un ottimo strumento per i professionisti che ad esempio devono allegare foto a documentazioni importanti (basti pensare a periti, architetti e geometri).
Eppure, negli ultimi anni, sono state un po’ “soppiantate” dai cellulari smartphone, pronti a seguirci ovunque anche come macchina fotografica, ancor prima che come telefono.
La digitale compatta però è la digitale compatta e non ne possiamo fare a meno per avere eccellenti prestazioni e rendere le nostre foto indimenticabili.

Fotocamere digitali compatte caratteristiche
Guida alla scelta della fotocamera digitale compatta

La fotocamera digitale compatta…un tuffo nel passato con uno sguardo al futuro!

Le attuali fotocamere digitali compatte sono degne eredi delle macchine fotografiche tradizionali, quelle molto in voga negli anni ’80 e ’90 che, a un certo punto sono diventate obsolete, perchè la tecnologia è andata avanti e si è evoluta. Oggi naturalmente, parliamo di apparecchiature moderne, tecnologicamente avanzate, ideali sia per chi fotografa amatorialmente sia per chi vuole cominciare a entrare nel mondo della fotografia come professionista.

Come già accennavamo in questa guida all’acquisto delle fotocamere digitali compatte, siamo di fronte a dispositivi leggeri e pratici, facili da usare ma che regalano soddisfazioni immense per le prestazioni che offrono.  Nonostante siano così pratiche montano degli obiettivi molto sofisticati, capaci di inquadrare soggetti anche a poca distanza dalle lenti; allo stesso modo permettono, quindi, di ravvicinare i soggetti più lontani.
Un preset automatico integrato alla fotocamera, semplifica lo scatto permettendo di visualizzare le immagini senza connettere  la fotocamera alla stampante (con cavi). In tal modo, nel giro di pochi secondi, l’utente può controllare la qualità delle sue foto.

>>LEGGI ANCHE: GUIDA ALL’ACQUISTO DELLA MIGLIORE WEBCAM<<

La memoria delle fotocamere digitali compatte

Ogni fotocamera digitale compatta dispone di un quantitativo memoria integrata, che permetterà all’utente di conservare un numero limitato di immagini alla massima risoluzione. Ciò significa, però, che la memoria necessita di essere integrata con schede di memoria. La flessibilità è data dal fatto che si può giostrare tra abbassamento della risoluzione e aumento del numero di immagini e viceversa; questo permette a ogni utente di personalizzare l’uso che si può fare della memoria.
Tanto per fare un esempio, una fotocamera da 5 Megapixel con 64 MB di memoria riesce a conservare solo 24 immagini ma grazie a una scheda da 1 GB, il numero delle foto si amplia fino a circa 700! Oggi i produttori sono arrivati a permettere l’inserimento di schede fino a un massimo di 64 GB, ovvero per un numero praticamente illimitato di fotografie!

migliori fotocamere digitali compatte
Fotocamere digitali compatte

La risoluzione delle immagini

La risoluzione è di norma espressa in Megapixel ovvero una misura del numero di punti che compone l’immagine. Maggiore è il numero dei punti, maggiore sarà il numero di megapixel e conseguentemente la risoluzione/qualità dell’immagine. Una foto con alta risoluzione può essere ingrandita al momento della stampa senza preoccupazione che la stampa possa uscire sgranata o di pessima qualità.

Le lenti della fotocamera digitale compatta

Di norma le fotocamere digitali compatte sono predisposte con obiettivi che non permettono foto grandangolari, nè zoom ottici che non superino i 10x. Una lente di qualità permette foto di qualità e questo anche grazie a un software che gestisce gli scatti in modo normale o in modalità Macro.

Il display delle digitali compatte

fotocamera digitale compatta display
Display digitale compatta

Il mirino ottico di una volta, oggi il display della fotocamera digitale compatta.
Le fotocamere tradizionali disponevano di un mirino ottico che grazie all’evoluzione della tecnologia è stato sostituito da un display LCD che deve presentare delle caratteristiche di qualità e di dimensioni tali da favorire l’inquadratura. Esso permette anche agli utenti non esperti di riprodurre le immagini. Nelle migliori fotocamere digitali compatte di ultimissima generazione, come la macchina fotografica Canon, i display LCD sono anche touchscreen. In tal modo l’utente dispone di un pannello molto pratico per impostare i vari parametri operativi.

L’autonomia delle fotocamere digitali compatte

Molte fotocamere digitali compatte si avvalgono della tecnologia delle batterie ricaricabili al litio, che offrono prestazioni eccellenti in termini di autonomia rispetto alle batterie alcaline, oggi considerate superate. Le batterie al Litio vanno ricaricate poichè una volta scariche sono pressochè inutilizzabili.
Alcuni modelli possono utilizzare le tradizionali batterie in formato AA (Stilo). Questi ultimi sono pratici perchè possono sfruttare sia gli accumulatori ricaricabili sia le batterie alcaline.

Accessori diversi per funzioni diverse

Le fotocamere digitali compatte possono svolgere anche funzioni extra. Una delle funzioni più utili è la stabilizzazione dell’immagine, sempre più richiesta non solo dai professionisti ma da tutti gli utenti che utilizzano al massimo lo zoom ottico. Un’altra funzione che conferisce qualità e bellezza al nostro scatto è il sistema di riconoscimento del volto, che permette di mantenere il fuoco sul viso del soggetto invece che sullo scenario esaltando al massimo i volti delle persone raffigurate.
Pur essendo un gioiello della tecnologia e dell’automatismo, le fotocamere digitali compatte non dimenticano la possibilità manuale di effettuare scatti. Sarà l’utente a decidere tempo e ISO (indice che ne misura la sensibilità) delle immagini.

Le più recenti macchine fotografiche digitali compatte permettono di registrare filmati a risoluzioni di tutto rispetto ( Full HD 1.080p). Inoltre, grazie all’ausilio di software specifici, danno la possibilità di creare video in autonomia senza la necessità di un computer. Certo, non dobbiamo aspettarci filmati eccellenti, ma comunque di una buona qualità.

E sorprendente, in effetti, è la fantasia dei produttori che non smettono di individuare nuovi accessori per nuove e sempre utili funzioni. GPS, flash esterni o telecomandi permettono per esempio all’utente di gestire a distanza lo scatto.

Cos’altro ci aspetta nel futuro delle fotocamere digitali compatte? Di sicuro molto altro ancora, per foto sempre più soddisfacenti e di qualità!

Rispondi

Le guide più interessanti